Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
La destinazione del mese
EGITTO

EGITTO

18 Giugno 2018
EGITTO 

Nel 2017 gli italiani hanno ripreso a viaggiare in Egitto, registrando un + 94% rispetto all’anno precedente, con un andamento positivo che continua nei primi mesi del 2018, anno durante il quale è previsto un ulteriore e significativo incremento soprattutto in vista della stagione estiva.

Per questa estate, quindi, è tutto pronto, dalle località sul Mar Rosso a quelle sul Mediterraneo, dalla cultura del Cairo alla piacevolezza delle crociere sul Nilo.

Sono stati più di 255.000 gli italiani che nell’arco del 2017 si sono recati in Egitto, rispetto ai 131.000 del 2016. Un segnale forte della volontà di tornare a viaggiare in questo paese che ha sempre riscosso tanto interesse. In effetti i motivi per scegliere questa destinazione sono molti e variegati.

L’area geografica più ricercata è sempre quella del MAR ROSSO.

Sharm El Sheikh, con 250 varietà di coralli e 1000 specie di pesci è la località più popolare del Sinai meridionale. Se ci si è già stati, ci sono sempre nuovi spunti per tornarci: lo snorkeling a Turtle Bay, le foreste di Mangrovie Nabq, l’happy hour al tramonto nella vivace Naama Bay.

A Marsa Alam non si può perdere la laguna azzurra di Shaab Samadai, dove vive una colonia di una sessantina di stenelle (un genere di mammiferi della famiglia dei delfini che arriva nell'adulto a misurare 2,5 m). I subacquei apprezzeranno Fury Shoal, nel cui giardino corallino nuotano specie pelagiche, specialmente attorno al rimorchiatore sommerso di un veliero. Nell’entroterra Wadi Hammamat svela incisioni geroglifiche rupestri che risalgono a più di 4000 anni fa.

Hurghada, con i suoi 36 chilometri di spiagge, è da sempre la mecca di tutti gli sport acquatici. A 25 chilometri sorge El Gouna, definita “la Venezia del Mar Rosso”, con l’energia della sua vita notturna.

Egitto è anche MAR MEDITERRANEO. Marsa Matrouh si offre con spiagge a perdita d’occhio e possibilità di escursioni di rilievo, come ad El Alamein, che svolse un ruolo cruciale durante la Seconda Guerra Mondiale e il cui Sacrario Militare accoglie le spoglie di oltre 5.000 soldati italiani.

Alessandria d’Egitto, fondata da Alessandro Magno, oltre al lungomare di 20 chilometri, possiede la Biblioteca più ampia del mondo. Nel complesso della biblioteca sorgono anche 13 gallerie d’arte, 3 musei, il planetario, il laboratorio per il restauro dei manoscritti e 7 centri di ricerca.

Un tuffo di altro genere è quello che si fa al Cairo, la capitale che non ha bisogno di presentazioni: la parte antica con memorie ottomane e cristiane, il mercato fra i più grandi del mondo, il celebre Museo Egizio. E naturalmente l’area archeologica di Giza, con la Sfinge e le Piramidi.

È un’esperienza indimenticabile quella a bordo delle CROCIERE SUL NILO. La sola Luxor è un museo a cielo aperto che vale il viaggio. Una settimana sul Nilo abbina la profondità culturale della storia delle dinastie faraoniche alla piacevolezza della navigazione sul fiume. A bordo di imbarcazioni di dimensioni contenute, si scivola dolcemente ammirando le verdi sponde, spostandosi da una località all’altra sorseggiando un tè alla luce del tramonto.

I tour operator italiani associati ad ASTOI offrono un’ampia gamma di combinazioni per scoprire l’Egitto. Dai soggiorni balneari alle escursioni culturali, dalle crociere ai pernottamenti al Cairo. Con proposte molto interessanti anche per viaggi di nozze.