Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Wttc: i governi implementino strutture di test negli aeroporti

Wttc: i governi implementino strutture di test negli aeroporti

30 Luglio 2020
Necessari controlli della temperatura e tampone per tutti i passeggeri in arrivo e in partenza con risultati entro 24 ore

“Il Wttc chiede ai governi di tutto il mondo di avviare un sostanziale programma di investimenti per garantire l'implementazione di strutture di test complete negli aeroporti, che aiuteranno a prevenire la diffusione del Covid-19 e a vedere il ritorno di viaggi sicuri”. E’ l’esortazione di Gloria Guevara, presidente e ceo dell’organizzazione.

Secondo Guevara “è indispensabile che tutti gli aeroporti, che si occupano di viaggi internazionali, applichino standard di test riconosciuti a livello globale sia per i passeggeri inbound che per quelli outbound. Ciò fornirà rassicurazione a tutti i viaggiatori, manterrà i 'corridoi aerei' tra i Paesi e rimuoverà i danni e le interruzioni causate da quarantene che incidono in modo massiccio sulla ripresa del settore dei viaggi e del turismo. La rimozione di tutta la Spagna dall'elenco dei corridoi di viaggio nel Regno Unito - commenta il presidente - rischia di causare danni irreparabili al settore. Inoltre non ha senso; mentre la Spagna nel suo insieme, e in particolare la Catalogna, ha un tasso più elevato di casi di Coronavirus rispetto al Regno Unito, il tasso in Andalusia, isole Baleari e Canarie è in realtà inferiore al Regno Unito”.

Secondo il Wttc come parte del processo di screening, i test devono comportare controlli della temperatura e tampone per tutti i passeggeri in arrivo e in partenza con risultati entro 24 ore e solo coloro che risultano positivi al test - con o senza sintomi - devono essere messi in quarantena. Laddove ci sono app, i passeggeri devono essere avvisati di registrarsi e usarle.

"Dovremo convivere con il Covid-19 per il prossimo futuro – conclude Guevara -, quindi dobbiamo fare tutto il possibile per proteggere la salute pubblica e salvare vite umane, ripristinando la fiducia dei consumatori, guidando la ripresa economica globale e salvando i posti di lavoro di milioni di persone i cui mezzi di sussistenza dipendono dal fiorente settore dei viaggi e del turismo".

Fonte = GUIDA VIAGGI 30/07/20