Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Omt, turismo in crescita nonostante la crisi con 1 miliardo di turisti nel 2013

Omt, turismo in crescita nonostante la crisi con 1 miliardo di turisti nel 2013

22 Gennaio 2014

Le prospettive restano rosee, dato che per l anno da poco cominciato l organismo prevede una crescita fra il 4 ed il 5%, superiore alle prospettive a lungo termine esistenti. Fra le destinazioni, le migliori performance sono quelle di Asia e Pacifico (+6%), Africa (+6%) ed Europa (+5), con aumenti considerevoli dei flussi turistici nelle regioni del Sudest asiatico (+10%), dell Europa centrale e dell Est (+7%), di quella meridionale e mediterranea (+6%) e del Nord Africa (+6%).

 Il 2013 è stato un anno eccellente per il turismo internazionale  ha rilevato Rifai  Il settore turistico ha dimostrato una notevole capacità di adattamento alle condizioni mutevoli dei mercati, così come nel sostenere la crescita e la creazione di lavoro in tutto il mondo, nonostante le sfide economiche e geopolitiche che persistono. Di fatto  ha aggiunto il segretario generale della Omt  il turismo è stato uno dei pochi settori che ha portato buone notizie a molte economie . I risultati positivi e la ripresa economica mondiale prevista per il 2014 fanno sperare in un altro anno di buoni risultati. L Omt dunque  esorta i governi nazionali  ha detto Rifat  a continuare a formulare strategie di appoggio al settore ed onorare gli impegni per una crescita giusta e sostenibile .

L Europa è il continente che ha registrato un maggiore numero di arrivi internazionali, con 29 milioni di turisti in più rispetto al 2012, fino ad un totale di 563 milioni. La crescita del 5% è il doppio della media del 2,5% registrata fra il 2005 ed il 2012. Si tratta, sottolineano alla Omt, di un dato particolarmente rilevante, tenuto conto della situazione economica della regione. In particolare, l Europa meridionale e mediterranea, assieme a quella centrale e dell Est, si sono distaccate come due delle regioni preferite dai turisti internazionali, rispettivamente con una crescita del 6 e del 7%. Il Medio Oriente da parte sua, con 52 milioni di arrivi, ha registrato risultati pari all anno precedente, che risentono dell instabilità dell area. Fra i primi dieci Paesi di provenienza dei flussi turistici, emergono la Russia e la Cina. - Fonte: Il Giornale del Turismo sito web