Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Numeri record per Washington, DC

Numeri record per Washington, DC

12 Settembre 2019

Destination DC (DDC), l'organizzazione ufficiale di marketing per Washington, DC, ha annunciato  che la capitale della nazione ha attirato un record di 23,8 milioni di visitatori totali nel 2018, con un aumento del 4,4% rispetto al 2017. Elliott L. Ferguson, II , presidente e CEO di DDC, ha annunciato questo nuovo risultato come il nono anno consecutivo di crescita ed i prossimi piani di promozione e marketing durante l'incontro annuale dell'organizzazione.

"Il nostro obiettivo come organizzazione di sviluppo economico è aumentare le visite e creare entrate per il distretto, quindi siamo entusiasti di vedere i risultati di un milione di visitatori in più rispetto all'anno scorso", ha affermato Ferguson. "La spesa turistica ha anche supportato 76.522 posti di lavoro in DC in tutti i settori, il numero più grande che abbiamo mai visto in 10 anni".

La spesa dei visitatori nel 2018 è stata record di $ 7,8 miliardi, in crescita del 4,3%, con un risultato di  851 milioni $ in tasse locali incassate dal Distretto. Senza turismo, quasi 300.000 famiglie abitanti a DC dovrebbero contribuire con ulteriori  2,844 $ per famiglia in tasse al fine di mantenere l'attuale livello di entrate fiscali. I viaggiatori per turismo è il 61% del totale ed il 43% della spesa. Quello che hanno speso è aumentato del 13%. Chi viaggia per affari è il 39% dei visitatori ed il 57% di quanto lasciano sul territorio.

"Con più cose da vedere e da fare in tutti e otto settori di DC, siamo orgogliosi di continuare ad accogliere visitatori da tutto il mondo", ha affermato il sindaco Muriel Bowser. “Sia che tu venga a Washington per lavoro o per divertimento, siamo una città con qualcosa per tutti: dallo sport e dal teatro a ristoranti e musei di classe mondiale. Continueremo a creare nuove attrattività e dare ai viaggiatori motivo di tornare, perché quando la nostra industria turistica fa bene, lo fanno anche le nostre imprese e lavoratori locali".

Nel 2018, Washington, DC aveva 21,9 milioni di visitatori domestici, in crescita del 5,2%. La città ha accolto 1,9 milioni di visitatori stranieri   in calo del 5,3%. Il principale mercato estero di DC è la Cina, con 226.000 visitatori, in calo del 25%. "I dati  mostrano che gli arrivi cinesi sono in calo nel complesso in tutti gli USA, soprattutto quando si tratta di vacanzieri per la prima volta, di cui la DC tende a vedere una quota maggiore", ha affermato Ferguson. "Esistono tuttavia punti positivi nel mercato cinese, aumenta la durata del soggiorno del 27% e delle notti in albergo del 72%, quindi è più importante che mai mantenere la nostra forte presenza sul mercato. Oltre a sfruttare la rappresentanza nel mercato in Cina, India e Australia, svilupperemo e seguiremo ad esempio la ripresa dei visitatori dal Regno Unito e dal Brasile ".

I primi 10 mercati di DC, nell'ordine sono Cina, Regno Unito, India, Germania, Brasile, Australia, Francia, Corea del Sud, Italia e Spagna. Sebbene i visitatori stranieri rappresentino solo l'8% del numero totale di visitatori di DC, i visitatori internazionali [visitatori stranieri e visitatori provenienti da Canada e Messico] rappresentano il 27% della spesa. A livello nazionale, DDC ha anche annunciato una nuova campagna pubblicitaria per supportare l'industria turistica locale e regionale durante i periodi più lenti come gennaio e febbraio. La nuova campagna "Stay Local DC" verrà lanciata a novembre. Sostituisce la campagna di Date Nights DC che ha funzionato per 10 anni.

"Stay Local DC vuole attrarre chi non abita lontano da Washington senza farlo ritornare a casa", ha affermato Robin A. McClain, vice presidente senior, marketing e comunicazione. "Sia che si tratti nella comodità di non dover guidare verso casa dopo una serata trascorsa fuori, o spingerlo in un soggiorno nelle vicinanze, con messaggi ed offerte saranno la convenienza per la gente del posto a fare il turista nel loro cortile."

Circa 500 membri del settore dei viaggi e del turismo si sono uniti al DDC per il suo evento annuale. Un segnale per lo sviluppo che aiuterà ad attrarre visitatori, l'incontro si è tenuto presso il REACH, un area di prossima apertura presso il Kennedy Center, che si aprirà il 7 settembre 2019."Essendo il più recente  spazio culturale di Washington, il REACH invita i visitatori a diventare artisti al lavoro; provare la propria creatività; o semplicemente per rilassarsi e godersi la straordinaria architettura, l'arte pubblica, i paesaggi e le ampie viste - tutto gratis, nessun biglietto è richiesto ”, ha dichiarato Deborah F. Rutter, presidente del John F. Kennedy Center for the Performing Arts. "Il REACH è un luogo privilegiato per spettacoli, eventi, conferenze e convegni, che aggiungono valore per le aziende e le persone che visitano la nostra città."

Nel 2020, DC accoglierà 20 convegni ed eventi in tutta la città (2.500 pernottamenti nel picco e oltre), generando 466.713 pernottamenti totali e un impatto economico stimato di $ 360 milioni. Tra questi: SAS Global Forum (29 marzo-1 aprile), Conferenza annuale dell'Associazione per le macchine informatiche SIGGRAPH (19-23 luglio), Congresso triennale congiunto del Comitato americano per il trattamento e la ricerca nella sclerosi multipla (7-12 settembre) e la conferenza annuale della National Black MBA Association (24-26 settembre).

DC ha 16 nuovi hotel in arrivo con oltre 3.307 camere in corso di realizzazione. I nuovi marchi includono Thompson Washington DC e Riggs Washington DC. Il The Washington Monument riapre il 19 settembre, il National Children’s Museum apre il 1 novembre e Planet Word aprirà la prossima primavera. 

Fonte = ADV TRAINIG 12/09/19