Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
New York: La più amata dagli italiani

New York: La più amata dagli italiani

05 Novembre 2015

New York si conferma la meta USA preferita dagli Italiani: è stata scelta dal 49% dei 509 mila nostri connazionali che nel 2014 hanno viaggiato negli Stati Uniti. Conquista con la sua offerta ricca e articolata e le tante novità

New York, vitale, magnetica e in continua evoluzione, è una indiscussa regina del turismo negli Usa. Anno dopo anno, la grande mela macina record: nel 2014 i visitatori sono stati 56,4 milioni (nel 2009 erano circa 46 milioni), di cui 12,2 milioni dall'estero. E, con 509.000 visitatori (+9,6% rispetto al 2013), l'Italia è risultata il settimo mercato internazionale in termini di arrivi per la città.

Con questi numeri, New York City si conferma la destinazione numero uno per gli italiani negli USA, con il 49% del market share, ed è anche la principale porta di accesso al Paese (85%). In continuo movimento Le attrazioni sono tantissime, dalla cultura allo shopping: New York non si "consuma" in un solo viaggio. E proprio per questo è una meta in cui tornare, più volte. Anche perché a ogni visita offre qualcosa di nuovo: il 2015 ha visto l'inaugurazione di nuove attrazioni, musei, hotel e ristoranti e negozi e molto altro.

A Manhattan, nel Meatpacking District è stata inaugurata la nuova sede del Whitney Museum of Art, progettata da Renzo Piano: l'edificio si affaccia sul fiume Hudson e sorge proprio sulla High Line, l'originale parco urbano sopraelevato che è stato realizzato su una sezione in disuso della ferrovia. Sempre a Downtown, poi, nel One World Trade Center (il grattacielo più alto della città e degli interi Stati Uniti) ha aperto i battenti lo spettacolare One World Observatory, l'osservatorio panoramico situato agli ultimi piani dell'edificio (100-101-102 piano).

La visita è un'esperienza emozionante e molto tecnologica, sin dalla salita: i visitatori raggiungono la cima salendo a bordo di cinque ascensori "Sky Pod" che sfrecciano fino al 102simo piano in meno di 60 secondi, circondati, dal pavimento al soffitto, da uno schermo virtuale che ricrea lo sviluppo dello skyline di New York City dalla sua fondazione a oggi. All'uscita dall'ascensore si è catapultati al The See Forever Theater, con una breve presentazione video che descrive la frenetica vita newyorkese mescolando video, immagini e time lapse in 3D.

L'osservatorio principale è collocato al centesimo piano e qui, dopo aver ammirato il panorama, i visitatori possono sperimentare il City Pulse, una serie di monitor HD interattivi che possono essere azionati con un semplice movimento della mano. Una novità a livello di servizi è l'estensione della Linea 7 della metropolitana, che oggi collega Flushing nel Queens al distretto di Hudson Yards, che ridisegnerà lo skyline di West Manhattan.

In città procede poi, incessante, lo sviluppo alberghiero: nei cinque distretti cittadini entro la fine dell'anno saranno disponibili 110 mila camere di diverse tipologie, con nuove aperture nel segmento lusso, boutique hotel e alberghi selectservice. Entro la fine del 2018, poi, è prevista l'apertura di altre 20.000 camere d'albergo. - Fonte: TravelQuotidiano.com