Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Fitur: nasce l'osservatorio Fiturnext

Fitur: nasce l'osservatorio Fiturnext

17 Dicembre 2018

La Fiera di Madrid, Ifema, lancia il suo nuovo progetto: Fiturnext, l'osservatorio che nasce dai grandi numeri della Fiera Internazionale del Turismo di Madrid. Un progetto che inizierà nell’ambito di Fitur 2019, e che cerca di concentrarsi sulle migliori pratiche del settore, per migliorare la qualità dell'attività turistica e condividere con la comunità i nuovi modelli del turismo in futuro. L'osservatorio per i prossimi tre anni fungerà da guida, per identificare le nuove tendenze nel turismo e progettare quelle linee guida che generano un impatto positivo in campo economico, sociale, culturale e ambientale. Il turismo rappresenta uno dei principali motori di sviluppo e la sua crescita, secondo l'Organizzazione Mondiale del Turismo (WTO), è oggi più veloce che quella dell'economia globale nel suo insieme. Attualmente, uno su dieci posti di lavoro generati è legato a questo settore. L'UNWTO stima che entro il 2030 il turismo rappresenterà il 12% del PIL mondiale e il numero di viaggiatori salirà a 1.800 milioni in tutto il mondo. Tuttavia, il turismo genera anche un'importante impronta ambientale e sociale, dato il forte impatto del settore e la pressione che un alto numero di visitatori genera sulle risorse e infrastrutture di molte destinazioni.

Con l'obiettivo di aiutare a identificare i modelli e tipologie di turismo che sono in grado di affrontare queste sfide, IFEMA / FITUR ha lanciato l'osservatorio FiturNext, una piattaforma per la convergenza settoriale che servirà da catalizzatore per progetti e iniziative di turismo che, già ora e da tutto il mondo, stanno guardano al futuro. Un ambiente nel quale aziende, istituzioni, organizzazioni e destinazioni possano condividere da diversi punti di vista l'obiettivo comune di contribuire a generare un impatto positivo sia sull'esperienza dei visitatori che su quella dei residenti, e sia nello sviluppo di destinazioni che nell'equilibrio del pianeta. L'osservatorio sarà quindi aperto a tutte quelle iniziative che promuovano un turismo impegnato e inclusivo in cui i diversi attori contribuiscano attivamente a migliorare la qualità dell'attività turistica. Con questo obiettivo, FiturNext lancerà un processo per l’identificazione e la diffusione di iniziative allineate ai valori definiti da questo modello di turismo, proponendo alternative a questioni come il turismo eccessivo (sobreturismo), la creazione di posti di lavoro inclusivi, lo sviluppo locale e la mobilità sostenibile, tra altri. "FiturNext nasce dalla domanda ‘Come potrebbe essere il turismo del futuro?’. Oltre al suo impatto economico, l'attività turistica evidenzia la ricchezza culturale e naturale, facilita l'incontro tra individui e incoraggia la crescita personale dei viaggiatori. Di conseguenza, invitiamo tutti gli attori coinvolti nel settore a partecipare ad una conversazione globale per valutare tutti i vantaggi di questo settore e promuovere il modello turistico che vogliamo nel futuro prossimo, responsabile e con un impatto positivo ", afferma Eduardo López -Puerte, direttore generale di IFEMA. La profondità del progetto richiederà un lavoro a lungo termine, cosí come la partecipazione attiva di tutti quegli agenti che condividono gli stessi obiettivi di responsabilità e di qualità relativi al turismo. A questo proposito, l'osservatorio FiturNext sarà lanciato durante FITUR 2019, che si terrà dal 23-27 gennaio 2019 a Madrid e svilupperà le diverse fasi del progetto fino al 2021, anno in cui saranno presentati i principali risultati e le linee guida concordate per la costruzione del turismo del futuro.

FONTE = ADV Training