Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Dove il mestiere si impara

Dove il mestiere si impara

31 Gennaio 2014

La storia del turismo passa per via Panisperna, al centro di Roma, sede dell Istituto tecnico per il turismo Cristoforo Colombo, pioniere della formazione specializzata in Italia. Nell antico palazzo alle spalle della Banca d Italia, ci accoglie Luciana Gentili, docente di Tecnica per il turismo. «Gli studenti  spiega  sono attratti soprattutto dallo studio di tre lingue straniere con certificazione internazionale. Ma c è molto di più. Quando escono dalla scuola devono essere in grado di confezionare un pacchetto turistico anche manualmente».

Il percorso scolastico dura cinque anni.

Nel biennio iniziale si studiano discipline turistiche e amministrazione aziendale, il rapporto con il cliente e la gestione delle attività attraverso gli strumenti a disposizione. Il triennio si focalizza sulle discipline turistiche aziendali. «Il programma  precisa Gentili  copre tutte le professioni: dalle agenzie di viaggi alle linee aeree, ma anche compagnie marittime, ferrovie, guide e accompagnatori. La riforma Gelmini, con il taglio delle ore, ha penalizzato le materie di indirizzo, come storia dell arte».

È ora di tornare in classe, con il permesso della preside Ester Rizzi. Gentili chiede ai suoi studenti di abbozzare un pacchetto di turismo scolastico che preveda la visita di San Marino e Gradara. «Deve essere un tour», specifica. Il compito a casa è creare itinerari simili, anche usando il computer che a scuola non c è. «Vorremmo gli operatori nella scuola  afferma la prof  ma è fondamentale distinguere tra la formazione turistico/culturale della scuola e gli aggiornamenti offerti dalle aziende: per questo ci vuole un buon raccordo tra docenti e imprenditori».

Le esperienze sul campo per gli studenti della Colombo sono i classici viaggi di istruzione, gli scambi culturali in cui i ragazzi sono ospitati a turno in famiglie di Paesi diversi, e le integrazioni culturali, dove gli studenti frequentano per due settimane scuole all estero.

I professionisti secondo Castoldi

Uno dei testi di riferimento in via Panisperna è il Nuovo Manuale di Tecnica Turistica e Amministrativa di Giorgio Castoldi. Dal libro edito da Hoepli, è possibile trarre le definizioni esatte delle principali professioni turistiche.
Agenzie di viaggi: detti anche intermediari, sono rivenditori di servizi turistici (biglietteria aerea, ferroviaria, marittima, package tour; servizi alberghieri, etc.)
Tour operator: sono organizzatori di viaggi preordinati, venduti mediante la loro presentazione su cataloghi (cartacei e online).
Ricettivisti: detti anche incomisti, sono organizzatori e venditori di soggiorni, visite ed escursioni nelle località in cui operano.
Gsa - General sales agent: sono gli agenti generali che curano l attività commerciale di operatori (soprattutto compagnie aeree e di navigazione) in aree dove questi non hanno uffici.
Olta - Online travel agency: svolgono la loro attività di produzione e vendita di servizi turistici via internet.
Home based travel agent: personale esterno all agenzia che, via internet o con contatto diretto, compie vendita di prodotti in nome e per conto dell adv che ha conferito loro il mandato.
Private agent: agenti di viaggi che personalizzano il rapporto con la clientela. - Fonte: L'Agenzia di Viaggi sito web (di Cristina Ambrosini)