Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Destinazione Spagna sul podio

Destinazione Spagna sul podio

03 Aprile 2014

Ed il turismo internazionale continua a fare da traino per l'economia spagnola: nel mese di gennaio la spesa è stata del 10,1 per cento superiore a quella dello stesso periodo 2013 e gli stranieri hanno speso 3,1 miliardi di euro, per 3,1 milioni di presenze, +12,3%. L'introito maggiore è stata quello dei turisti provenienti dalla Germania, 475 milioni, pari al 15,3% del totale, poi dalla Gran Bretagna (472 milioni) e dai Paesi Nordici (444). Benissimo le Isole Canarie (1,173 miliardi, il 37,8% del totale, con un incremento del 14,7%) e la Catalogna (620 milioni).

Analizzando il trend degli arrivi, da registrare l'aumento dei visitatori francesi ,+16,1%, seguiti da quelli provenienti da Regno Unito (+9,2%), dalla Germania (+8,5%) e dall'Italia (+8%). Per destinazioni, le località preferite restano le Canarie, dove a gennaio si é diretto il 32,8% dei turisti stranieri (+13,7%), seguite dalla Catalogna (+13,6%) e da Madrid (12,3%), ma l'incremento maggiore è stato registrato dall'Andalusia, con un aumento del 23% del numero di turisti, rispetto al gennaio 2013. Madrid, intanto, punta ancora forte sul comparto crociere con una strategia che prevede l'abbassamento del 5% delle tasse portuali con l'obiettivo di raggiungere e superare il record del turismo da crociera le cui proiezioni d'inizio anno recitano +3,3% sull'anno precedente, chiuso con 7,66 milioni e il fatturato di 1,255 miliardi di euro.

In ambito di promozione intanto, la novità coinvolge anche l'Italia e riguarda lo sviluppo di una rotta turistica collegata all'olio di oliva e al vino, per potenziare questi settori nel progetto di sviluppo dell'olioturismo e dell'enoturismo nella conca del Mediterraneo. La rotta turistica, che si inquadra nel programma europeo ENPI CBC Med di cooperazione transnazionale finanziato al 90% dalla Unione Europea, è in fase di studio e progettazione con la partecipazione del Gruppo di azione locale di Terre Shardana e del ministero del turismo di Israele, che partecipano all'iniziativa. Il progetto avrà un periodo di esecuzione di 20 mesi, per concludersi nell'estate del 2015. - Fonte: Turismo & Attualità (a cura di Giuseppe Focone)