Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Cambiamenti climatici: dall'Ue ipotesi tassa sui voli

Cambiamenti climatici: dall'Ue ipotesi tassa sui voli

16 Settembre 2019

 L'idea riscuote il consenso di diversi Paesi all'interno dell'Unione. Per il momento il carburante non è tassato nei voli intraeuropei, a meno di accordi bilaterali tra i due Paesi membri

Lottare contro il cambiamento climatico, il tema è questo. Come fare? I ministri delle Finanze dell’Unione europea si sono riuniti questo fine settimana ad Helsinki per discutere della tassazione dei prodotti energetici. Dal canto suo, come si legge su Il Sole-24 Ore, la Commissione europea è per una riforma, che tra le diverse misure, possa anche introdurre una tassa sui voli aerei.

Mika Lintiläministro delle Finanze finlandese e presidente del consesso ministeriale, ha fatto presente la concomità di pensiero "nel considerare che la tassazione dei prodotti energetici possa essere usata per raggiungere obiettivi climatici ed energetici". A quanto riportato, la direttiva europea in questo ambito risale al 2003 e prevede aliquote minime per una serie di prodotti, scrive la fonte, al punto tale che, secondo Bruxelles, il livello è troppo basso. Inoltre, sono presenti delle differenze nazionali.

L'ipotesi che aleggia è quella di poter tassare il carburante, il che vorrebbe dire i voli aerei. Idea che incontra il consenso di alcuni Paesi, tra cui la Francia. Infatti, il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, ha espresso il proprio favore in merito, dal canto suo la controparte tedesca Olaf Scholz sostiene che sono necessari “passi drastici” per ridurre i livelli di Co2. A detta di chi ha preso parte alla riunione, i governi mostrano un certo consenso verso la riforma della tassazione, ma manca ancora un'intesa su come poterla realizzare.
A quanto fa presente il Sole, per il momento il carburante non è tassato nei voli intraeuropei, a meno di accordi bilaterali tra i due Paesi membri

Fonte = GUIDA VIAGGI 16/09/19