Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TTG TODAY - La rotta della rinascita

TTG TODAY - La rotta della rinascita

15 Ottobre 2020
Valorizzare le risorse umane, che in questa fase hanno a più riprese dimostrato di sapere fare la differenza; mantenere uno stretto contatto con il cliente in attesa della ripartenza e, nel caso dei tour operator, continuare a lavorare braccio a braccio con la distribuzione; e poi ancora innovare e fare corpo unico per andare oltre l'atavica debolezza del settore. Sono questi i punti salienti da cui ripartire secondo i partecipanti al talk show organizzato da Fto nella giornata di ieri a TTG Travel Experience. Un'analisi della situazione attuale, ma soprattutto di come muoversi per essere pronti per il futuro, quando cioè la ripresa si affaccerà sul mondo del turi sino. "Quello che abbiamo imparato è che il miglior velista si vede quando il vento è forte è l'immagine usata da Pier Ezhaya, presidente Astoi Io non mi sento di dare consigli, ma quello che posso dire è che non sappiamo come troveremo il mercato. I più bravi, però, saranno quelli che hanno mantenuto il contatto con i clienti e sono stati capaci di tenere acceso il motore". Secondo Gaetano Casertano, amministratore delegato di Th Resorts, saranno necessari "investimenti mirati per mettere una base solida su cui ricostruire il futuro. La tecnologia giocherà un ruolo fondamentale, ma alla base di tutto resteranno le risorse umane".
Un tema questo che ha voluto sottolineare anche il presidente Uvet Luca Patanè, parlando di un argomento "che so essere impopolare. I lavoratori del turismo dovrebbero avere un riconoscimento economico più alto, anche perché molti di loro in questa fase hanno saputo fare la differenza". E cita un esempio:"Uno dei settori più colpiti e che per ultimo probabilmente si riprenderà è quello degli eventi ha spiegato -. Ma anche in questa situazione c'è chi è stato in grado di coglierne le opportunità e abbiamo creato il business degli eventi in remoto, che prima non era preso in considerazione". Che comunque ci siano i primi segnali incoraggianti, anche se i tempi saranno lunghi, lo evidenzia anche Damiano Sabatino, vice president and managing director, Southern Europe and NorthAfrica diTravelport, che vede la svolta proprio nella risposta del pubblico a TTG Travel Experience: "Non pensavo di assistere a questo scenario, ma quanto vediamo oggi è un segnale molto incoraggiante".

Fonte = TTG TODAY 15/10/20