Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TRAVEL NO STOP -  Astoi e Fto a Bit 2020 con incontri e iniziative per viaggiatori e addetti ai lavori

TRAVEL NO STOP - Astoi e Fto a Bit 2020 con incontri e iniziative per viaggiatori e addetti ai lavori

30 Gennaio 2020

ASTOI Confindustria Viaggi e Fto – Federazione del Turismo Organizzato porteranno in Bit 2020 contenuti e iniziative di interesse per gli operatori. “Abbiamo scelto di essere presenti all’edizione di Bit 2020 perché crediamo in un rilancio della fiera e la riteniamo una manifestazione multitarget, utile allo sviluppo di un networking turistico sia B2B che B2C – spiega Nardo Filippetti, presidente ASTOI Confindustria Viaggi – La presenza in fiera di ASTOI vuole testimoniare e ribadire il valore aggiunto di questo comparto, che è il solo ad offrire assistenza, consulenza e vere garanzie ai viaggiatori. Essere presenti in BIT servirà a proseguire l’opera di sensibilizzazione dei consumatori sull’importanza di affidarsi a chi svolge questo mestiere con professionalità, cura e rispettando tutte le norme vigenti. La tutela del consumatore è infatti l’elemento sul quale ASTOI ha incentrato la propria campagna di comunicazione, avviata nel 2018”.

In Bit 2020 ASTOI ospiterà all’interno del proprio stand numerosi eventi organizzati dai TO associati. Un altro segnale è la scelta di convocare direttamente in fiera l’Assemblea Straordinaria del Fondo ASTOI, nato per consentire agli associati di offrire ai propri clienti una garanzia in caso di insolvenza e fallimento, come richiesto dalla legge. L’Assemblea del Fondo richiamerà un’ampia platea di TO, confermando Bit punto di riferimento per questa categoria di professionisti.

Inoltre, lunedì 10 febbraio, alle 11, ASTOI organizza, presso la sua lounge, una conferenza stampa sull’avvio di un importante progetto, volto a monitorare, a livello nazionale, il possesso dei requisiti di legge delle adv italiane, soprattutto con riferimento all’obbligo della garanzia per insolvenza e fallimento. Il monitoraggio consentirà di disporre di una mappatura sulla filiera e servirà ad innescare un meccanismo virtuoso, accelerando la regolarizzazione di chi non è ancora in linea, al fine di garantire una effettiva tutela ai viaggiatori.

Fto si farà importante veicolo di contenuti, attraverso l’organizzazione di eventi esclusivi sia B2B, sia B2C direttamente nel proprio stand.

“Essere presenti alla BIT 2020 è per noi un’imperdibile occasione per comunicare i valori della Filiera del Turismo Organizzato assieme agli operatori, alle Istituzioni e alle altre associazioni – commenta Gabriele Milani, Direttore Nazionale Fto – Comunicare una Filiera unita per noi significa mettere in campo le migliori competenze del comparto a supporto di tutti gli attori e soprattutto contribuire attivamente a consolidare le relazioni tra loro, svolgendo un ruolo attivo nella promozione dell’evento sia verso gli operatori, sia verso il consumatore finale”.

Le iniziative di Fto consentiranno di promuovere e comunicare i valori della Filiera del Turismo Organizzato che gli operatori del settore possono offrire ai propri viaggiatori.

Domenica 9 febbraio, giornata B2C in cui Bit è aperta al pubblico dei viaggiatori, è in programma ‘Racconti di Viaggio. Vivi esperienze di viaggio uniche con i tour operator di Fto’, un momento in cui i TO della Federazione avranno la possibilità di invitare i propri clienti, interfacciarsi con i viaggiatori presenti in Bit e raccontare loro destinazioni da sogno e itinerari esclusivi.

Nei giorni seguenti si terranno gli incontri della Fto Travel Academy: per due giorni saliranno in cattedra i professionisti di Fto e altri formatori qualificati offrendo agli adv l’opportunità di essere formati su Fiscalità, Legalità, Comunicazione, Coaching e Digital Marketing.

Inoltre, Fto sarà presente a numerosi eventi del Panel BIT con la partecipazione di prestigiosi relatori del team della Federazione e con contributi di spessore dei propri associati. Infine, grazie al proprio network internazionale, sviluppato nell’ambito del proprio progetto Incoming, Fto ha contribuito a selezionare e ingaggiare oltre 40 buyer provenienti dai principali mercati del turismo mondiale.

Fonte = TRAVEL NO STOP 30/01/20