Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
QA - TURISMO CULTURA E ARTE - Turismo. Persi i 9/12 del fatturato annuo. Serve uno stanziamento di almeno 750 mln

QA - TURISMO CULTURA E ARTE - Turismo. Persi i 9/12 del fatturato annuo. Serve uno stanziamento di almeno 750 mln

21 Aprile 2020

"Un sostegno al reddito si rende necessario perche' in questa gravissima crisi che ha colpito l'economia del nostro Paese nel suo insieme, non esiste altro settore dove siano stati persi i 9/12 del fatturato annuo: i tour operator e le agenzie di viaggio lavorano con 4-5 mesi d'anticipo e normalmente a maggio hanno gia' sviluppato il 70% del fatturato dell'anno, ora azzerato con le cancellazioni per il 2020" . Lo chiedono i promotori del Manifesto per il turismo Italiano, Astoi Confindustria Viaggi e Fto-Confcommercio Federazione del turismo Organizzato, insieme a diverse imprese del settore turistico e degli eventi. La cura immediata? Uno stanziamento di almeno 750 milioni, per costituire un fondo straordinario entro giugno, per il sostegno,  anche a fondo perduto, al mancato reddito di aziende che hanno già perso oggi 9 mesi di fatturato per il 2020. Lo richiedono nuovamente le aziende del settore dopo che è caduto nel silenzio l'appello del Manifesto #ripartiamodallitalia, sostenuto da oltre 35 mila firme di imprese, cittadini, personalita' dell'economia, della cultura, dello sport e dello spettacolo. Le associazioni di categoria spiegano che "ad oggi il Governo non ha ancora dato alcuna risposta alla richiesta di un fondo straordinario che, unito ad altre azioni specifiche, possa contribuire a tenere in vita questo comparto importante, che e' il maggiore traino dell'intero settore.

Il rischio evidenziato e' il collasso di un settore nel quale solo il turismo organizzato rappresenta 13.000 imprese, oltre 75.000 addetti e produce un volume d'affari di oltre 20 miliardi di euro l'anno. "Gia' a giugno, - si legge in un comunicato - in assenza di provvedimenti mirati, si prevede la perdita di 50 mila posti di lavoro".

Fonte = QA - TURISMO CULTURA E ARTE 21/04/20