Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
LA SICILIA - «Riuscirà a salvarsi soltanto chi stava già bene in partenza»

LA SICILIA - «Riuscirà a salvarsi soltanto chi stava già bene in partenza»

11 Gennaio 2021

La definizione di turismo purtroppo è comprensibile a pochi. Dentro la parola turismo gravitano le vite di tante realtà lavorative, di tante famiglie italiane e non soltanto: albergatori, vettori aerei, assistenti, trasportatori turistici, animatori, addetti all ' accoglienza, agenti di viaggio, Tour Operator, corrispondenti, housekeeping, addetti al servizio sala, cuochi, pizzaioli e cosi via... La lista è molto lunga. Il turismo è un settore ucciso dal Covid19 e, per di più, massacrato dalla gestione poco chiara, da parte di chi ci governa, della pandemia. Probabilmente non basteranno due anni per far respirare chi sta annegando nell ' incarto sanitario, economico e sociale del virus. Il mondo è bloccato, i viaggi sono bloccati e le speranze stentano a resistere per chi vive " con " e " di " turismo. Il crollo finanziario, insomma, è dietro l ' angolo. E non si tratta di uno scenario apocalittico, ma della triste realtà del momento sociale. «A mio parere - afferma Daniela Caruso, amministratore unico della Oby Whan, nonché presidente della compagnia aerea Albastar - le linee guida sul modus operandi, da parte di chi ci governa, non sono state chiare e non lo sono ancora. Personalmente, non mi sento rappresentata dal ministro del Turismo, Franceschini, in quanto lo sento distante dalle problematiche reali del settore che in qualche maniera dovrebbe conoscere e tutelare. Secondo me questi ruoli andrebbero occupati da chi conosce profondamente ed a 360° il significato della parola " turismo " . Forse sarebbe opportuno sdoppiare il ministero, magari differenziando gli incarichi: da una parte il Turismo, dall ' altra lo Spettacolo e la Cultura. E ' vero che viaggiare significa anche appropriarsi di verità di vita diverse e quindi conoscenza, ma la gestione pratica ed operativa dei due aspetti è nettamente differente. E questo momento storico lo sta palesando». Nel turismo chi è riuscito a restare a galla in questo mare chiamato pandemia? «Al momento, e sottolineo al momento, si sta salvando soltanto chi aveva un ' importante solidità economica alle spalle». Aver aderito al Fondo " Astoi " è stata una garanzia per voi e per i clienti? E cosa significa in termini pratici? «Decisamente sì. Il Fondo Astoi, aderente al sistema Confindustria, è un ' associazione di categoria ed è anche a tutela dei viaggiatori. Garantisce ed assiste anche il consumatore finale: per l ' appunto, il viaggiatore. Per questo bisogna sempre affidarsi ad agenzie ed a tour operator che abbiano realmente e in tutta norma giudiziaria " a cuore " le vacanze dei propri clienti. Ogni singolo viaggiatore che si rivolge ad un ' agenzia in regola va tutelato ed assistito sin dal primo momento. Sono stati diversi i clienti che, bloccati all ' estero durante il primo lock-down, sono rientrati in Italia a spese dei tour operator. Il Fondo garantisce il rientro dei passeggeri, facendo fronte economicamente, in caso di chiusura o fallimento del tour operator. Cosa diversa è stata per chi si era affidato ad improvvisati siti on line». «Lo stato d ' animo degli imprenditori è molto incerto - continua la signora Caruso - Nonostante gli aiuti statali, non si sa su quali basi ricominciare; l ' unica certezza che abbiamo è la confusione in cui viviamo». «Si spera indubbiamente nell ' efficacia del vaccino - chiosa - ma avendo dei dipendenti a cui dover dare delle sicurezze professionali e conseguentemente familiari non siamo ancora in grado di poter dire loro di cosa vivrà il turismo nei mesi a venire. Intere famiglie, finito il periodo di Cassa Integrazione, rischiano di dover subire dei tagli. Non è questo lo spirito che anima la mia azienda, comunque: il turismo è vita, è speranza, è sorrisi». Cosa significa essere un tour operator? «Il tour operator assembla una serie di servizi per i clienti, come voli, trasferimenti, escursioni, visite, pernottamenti, o assicurazioni, creando così un " pacchetto " finale che possa permettere di poter viaggiare senza pensieri. Dall ' accoglienza in aeroporto al rientro in Italia. L ' affidabilità dei servizi è data da un lavoro certosino fatto a monte, di scelte e selezioni. Ci tengo a specificare che il turismo non è soltanto " incoming " , ma è anche il flusso di Italiani che dalla propria regione decidono di conoscere il mondo, che in termini tecnici si definisce outgoing. Covid permettendo, si intende...».

Fonte = LA SICILIA 11/01/21