Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
LA GAZZETTA DEL SUD - Tour operator sotto schiaffo: «L'esecutivo ci aiuti»

LA GAZZETTA DEL SUD - Tour operator sotto schiaffo: «L'esecutivo ci aiuti»

01 Marzo 2020
Colpita tutta la filiera dagli alberghi alla ristorazione

ROMA Non solo partenze annullate ma anche gli italiani che si trovano in Paesi che hanno chiuso le frontiere e che i tour operator, affrontando ingenti spese, stanno riportando in Italia. Il giorno dopo il decreto che assegna al mondo del turismo i primi aiuti, la richiesta di sostegno al Governo dai parte di  Astoi che riunisce il 90% dei tour operator italiani arriva forte e si unisce a quello dell'intero comparto del turismo colpito dall'emergenza Coronavirus in tutta la filiera dagli alberghi alla ristorazione, dal lusso ai parchi divertimento, dal balneare alle città d'arte.
A parlare con l'Ansa per cercare di spiegare la situazione complicata ed estremaniente fluida è Pier Ezhaya, consigliere di Astoi Confindustria che riunisce il 90% dei tour operatoritaliani con colossi come Alpitour e Costa Crociere ma anche tante medie e piccole aziende a gestione familiare. «Stiamo vivendo un momento in cui c'è un'emergenza medica ma anche una sorta di"isteria" non c'è una ratio e ogni Paese sta decidendo a modo suo, anche cambiando spesso idea più di una volta (Mauritius lo ha fatto 3 volte nell'arco di una settimana ad esempio). Ecco allora che noi operatori da ormai molti giorni siamo costretti a fronteggiare mano a mano queste situazioni'.

Fonte = LA GAZZETTA DEL SUD 01/03/20