Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
L'Agenziadiviaggi.it - Il ministro Centinaio apre il dialogo con associazioni e network

L'Agenziadiviaggi.it - Il ministro Centinaio apre il dialogo con associazioni e network

17 Ottobre 2018

Con qualche ora di anticipo rispetto al previsto, a Ttg Travel Experience, il ministro Gian Marco Centinaio ( nella foto ) ha incontrato - come promesso - i rappresentanti dell'industria turistica in una sessione a porte chiuse. Un vero e proprio tavolo tecnico, che ha aperto la nuova stagione del confronto istituzioni-industria, durato circa tre quarti d'ora in cui sono stati toccati i temi-chiave del comparto.

Dalla sala Blu sono usciti alla spicciolata i vertici delle associazioni di categoria: Luca Patanè di Uvet e Franco Gattinoni, Adriano Apicella di Welcome Travel. E ancora Nardo Filippetti e Flavia Franceschini di Astoi, Gabriele Milani di Fto, Domenico Pellegrino di Bluvacanze e Aidit, Ivana Jelinic di Fiavet e Gianni Rebecchi di Assoviaggi. Un messaggio è passato forte e chiaro: l'outgoing, per il ministro, varrà quanto l'incoming. E la volontà è di dialogare e confrontarsi, step by step, sui temi caldi nell'agenda turistica.

Verranno così convocati, nei mesi a venire, altri tavoli tra Centinaio e il suo staff con i player dell'industria. Lo stesso ministro ha posto tra le priorità la riforma dell'Enit, con la costituzione di un coordinamento tra gli enti per la promozione all'estero dell'Italia. Mentre non sono state ancora sciolte, in via ufficiale, le riserve sul rinnovo del consiglio di amministrazione, che potrebbe vedere Giorgio Palmucci di Confindustria Alberghi al posto di Evelina Christillin nel ruolo di presidente.

E se Astoi Confindustria ha chiesto un confronto per implementare la direttiva pacchetti, come già accade nell'Ue, Assoviaggi ha sollevato il tema dei controlli sulle coperture per insolvenza e fallimento. Prioritaria per Fiavet - e non solo – la lotta all'abusivismo, anche attraverso la creazione di una Consulta ad hoc. Da parte del ministro c'è stata apertura totale. E tra gli interlocutori uno slancio di fiducia. Non resta che attendere ora il prossimo passo. A partire dalle nomine dei nuovi vertici Enit. - di Roberta Rianna 

  • L'Agenziadiviaggi - 17.10.2018_pag. 4-5
    0.3 Mb