Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
ItaliaSera - L'Egitto è pronto alla ripresa

ItaliaSera - L'Egitto è pronto alla ripresa

29 Febbraio 2012

Determinato a tornare a fare i numeri del passato in termini di turisti, l'Egitto si è presentato alla Bit 2012 con grande forza e energia. A portare un messaggio positivo per il presente e il futuro è stato proprio Mounir Fakhri Abdel Nour, Ministro del Turismo egiziano che ha riunito operatori e stampa nel corso di un incontro svoltosi all'Hotel Principe di Savoia di Milano. Tra i relatori anche Amr El Ezaby, Presidente dell'Ente del Turismo Egiziano; Roberto Corbella, Presidente Astoi; l'ambasciatore Antonio Badini, Presidente dell'Associazione Amici Italia-Egitto; S.E. Mohamed Farid, Ambasciatore dell'Egitto in Italia; S.E. Amr Abbas, Console Generale dell'Egitto a Milano e il Dr. Mohamed Abdel Gabbar, Direttore dell'Ente del Turismo Egiziano in Italia. Il 2012 si apre quindi per l'Egitto all'insegna dell'ottimismo e di importanti progetti.

 Guardiamo avanti con fiducia e determinazione. Il nostro obiettivo primario è difendere il processo democratico del nostro Paese - ha dichiarato il ministro Abdel Nour - vogliamo lavorare tutti insieme per costruire un nuovo e moderno Egitto. La nostra ambizione è arrivare al 2017 con circa 30 milioni di turisti aumentando la capacità degli aeroporti, dei porti e degli hotel. Tutte le forze politiche non possono che sostenere un settore come il turismo che rappresenta per l'Egitto l'11,3% del Pil nazionale, è la seconda fonte di valuta estera e occupa 3,5-4 milioni di lavoratori .  I media amplificano in modo eccessivo gli avvenimenti - ha commentato il Ministro nel corso dell'incontro -. Al di là dell'epicentro costituito da piazza Tahrir, infatti, la situazione è sempre stata sicura e sotto controllo. Le mete turistiche per eccellenza come il Mar Rosso, Luxor, Assuan, le oasi, il deserto occidentale, sono tranquille e non ci sono mai stati problemi. Il Paese sta procedendo con il percorso elettorale come stabilito e a maggio avremo un nuovo Parlamento e un nuovo Presidente della Repubblica . Gli obiettivi sono ambiziosi ma non impossibili grazie al forte appeal del Paese.

 Devo un particolare ringraziamento all'Italia per la grande solidarietà e l'appoggio al nostro Paese. In Italia continueremo la promozione come fatto negli ultimi anni e punteremo a diversificare la nostra offerta  ha commentato Abdel Nour - Siamo certi di poter contare sui tour operator italiani che non ci hanno mai abbandonati nemmeno nei momenti più difficili e che sapranno sicuramente lavorare per la realizzazione di un'offerta ancora migliore . Tra i progetti più significativi figura la conversione di Sharm El Sheikh in una "green town". Attualmente sono in fase di trasformazione 40 hotel ma nei prossimi dieci anni l'intera destinazione del Mar Rosso diventerà eco sostenibile.  L'Egitto sta attraversando un periodo complesso ma gli operatori italiani sono sempre stati presenti continuando a proporre la destinazione - ha evidenziato Roberto Corbella, Presidente Astoi - Del resto l'Egitto ha nel turismo una delle sue prime fonti di entrata e questo deve far stare tranquilli. Personalmente sono molto fiducioso sul prossimo futuro . L'Egitto si prepara a crescere in termini di arrivi turistici, ma ambisce altresì all'incremento degli investimenti stranieri sulla destinazione.  È nostra intenzione creare basi solide per attrarre investitori stranieri e agevolare le possibilità di creare business nel nostro Paese. E' l'unico modo per crescere , ha concluso Abdel Nour.  L'Italia resterà partner dell'Egitto sia turisticamente che economicamente - ha aggiunto l'Ambasciatore Antonio Badini, Presidente Esecutivo dell'Associazione Amici Italia-Egitto - La situazione in Egitto non è mai stata così drammatica come spesso è stata riportata dai media. A favore delle aziende sono stati apportati interventi di sicurezza per mantenere sereno il segmento degli investimenti .

Visualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=1208|target=s}