Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
GUIDA VIAGGI - Italia e Spagna, quote a rischio erosione

GUIDA VIAGGI - Italia e Spagna, quote a rischio erosione

21 Gennaio 2019

Il risveglio della costa mediterranea potrebbe far perdere share di mercato

 

Quali saranno le mete più vendute di quest'anno? Lo abbiamo chiesto a differenti interlocutori, tra associazioni di categoria e ota. Per Gianni Rebecchi , presidente Assoviaggi, si avrà " la conferma del risveglio del mercato turistico egiziano, con in testa le località più belle del Mar Rosso: Marsa Alam e Marsa Matrouh. Anche la Tunisia sarà tra le destinazioni top fra gli italiani in viaggio all'estero, che la sceglieranno soprattutto per le mete balneari, tra cui Djerba e Madhia. Anche il Qatar sarà una meta emergente ". Sul lungo raggio " stimiamo una crescita di Maldive, Zanzibar, Mauritius e Madagascar - prosegue il manager -. Infine, oltre alla conferma anche per il 2019 di Asia e Stati Uniti, si aggiunge il Myanmar tra le mete top con l'apertura del Paese asiatico al mercato turistico internazionale e nuovi voli diretti ".

Secondo Fto l'Egitto sarà una variabile importante: " Per volumi espressi le mete top saranno sempre Italia, Grecia, Baleari e crociere anche se tutte dipenderanno dall'andamento dell'Egitto, che potrebbe tornare ad esprimere fatturati simili a quelli precrisi - sottolinea il direttore nazionale Gabriele Milani . Infine ci auguriamo tornino con maggiore impulso i Caraibi ed in particolare Messico e Cuba. Buone crescite percentuali avranno anche Madagascar, Zanzibar, Sud Africa, Giappone, Thailandia e Kenya". Un 2019 sulla falsariga dell'anno passato è la visione di Aidit : " Italia, Spagna e riconferma dell'Egitto, sia crociere sul Nilo sia parte classica ", sostiene il presidente Domenico Pellegrino , che evidenzia anche un altro aspetto: " C'è, naturalmente, il timore che con questo ritorno del Nord Africa, che comprende anche una prima ripresa della Tunisia, possa andare a scalfire le quote di mercato che Italia e Spagna si sono guadagnate nelle ultime estati ". Le crociere rimarranno, secondo il manager, uno dei prodotti più venduti in agenzia anche per il 2019. Rimane puntato sui best seller del 2018 anche il barometro 2019 di Astoi : " Seguendo il trend delle prenotazioni di fine anno riteniamo che l'O-ceano Indiano non perderà la sua attrattività - sostiene il presidente Nardo Filippetti; - l'Egitto dovrebbe continuare a crescere forte dell'ottimo rapporto qualità/prezzo e della sua vicinanza con l'Italia. Ci si aspetta anche una ripresa, quest'anno più importante, della Tunisia ". La visione delle Ota Differente la visione delle Ota: " Con una crescita percentuale delle ricerche di voli anno su anno quasi quadruplicata, guardando ai nostri dati inerenti le destinazioni più trendy per il 2019, ai primi due posti della classifica figurano Martinica e Guadalupa - afferma Cristina Oliosi di Momondo -. Nella nostra top 10 anche diverse destinazioni dell'area mediterranea, come la Giordania (3°), la Turchia (4°), l'Egitto (7°), il Marocco (9°) e Israele (10°). In classifica figurano anche mete lontane e poco convenzionali come Porto Rico (5°), la Nuova Zelanda (6°) e il Nepal (8°) ". Molto diversa la top ten di Booking.com , che cita mete forse più insolite, come la valle del Wadi Rum (Giordania), quintessenza di un'avventura nel deserto, Samarcanda (Uzbekistan), Bacalar (Messico), spesso paragonata alle Maldive e che ospita una delle bellezze naturali più sorprendenti del mondo, la Laguna dei Sette Colori, Ouarzazate (Marocco), conosciuta come porta di ingresso per il Sahara, Palomino (Colombia), tappa imperdibile per ogni viaggio nel Paese. Seguono Mestia (Georgia), che si trova a 1.500 metri sul livello del mare ed è un ottimo punto di partenza per scoprire la regione circostante, Kigali (Ruanda), per vedere i gorilla di montagna che vivono nel Parco Nazionale dei Vulcani, Leeuwarden (Paesi Bassi), nominata Capitale della Cultura nel 2018, Ksamil, nel sud dell'Albania, piccola perla perfetta per chi ama le spiagge e infine, l'isola di Nusa Penida in Indonesia, destinazione tutta da scoprire situata al largo della costa sud-orientale di Bali. Italia in pole position per Expedia Group , con " il Salento e il Lago di Garda. In Salento, nel 2018, abbiamo constatato un incremento generale della domanda nei primi tre trimestri attorno al 40% su base annua ", motiva la società. Allo stesso modo, il Lago di Garda è una delle mete preferite dai viaggiatori nazionali e internazionali. " L'anno scorso, durante i mesi di luglio, agosto e settembre - prosegue il gruppo -, abbiamo registrato un aumento generdella domanda in quest'area oltre il 10% su base annua e siamo certi che questo trend resterà positivo anche per il 2019 ".

Le difficoltà nella vendita delle mete emergenti

Certamente non è facile spostare la vendita dalle mete classiche per dirigersi verso altre definibili emergenti. Quali sono le difficoltà? Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi , evidenzia: " Quando si apre una destinazione, per svilupparne il posizionamento turistico è innanzitutto necessario strutturarne la raggiungibilità, attraverso infrastrutture adeguate quali
aeroporti, voli aerei, strade e strutture ricettive. Per quei mercati turistici che vogliono emergere è una priorità sin da subito una segmentazione dell'offerta orientata ai target che si vogliono raggiungere ". Sulla stessa linea il direttore nazionale di Fto Gabriele Milani , che parla di " posizionamento di offerta e, nello specifico, sulle destinazioni di medio/lungo raggio, investimenti fatti dalle compagnie per consentire di raggiungere facilmente e a costi ragionevoli le destinazioni. Sicuramente - aggiunge - stanno cambiando molto velocemente le modalità con le quali si arriva ai vari cluster e pertanto ci sarà un profondo cambiamento nella comunicazione, nelle modalità di prenotazione ed altro" . Dunque quali le priorità? " Semplificazione tariffaria, identità del prodotto e declinazione dell'offerta le parole chiave per avere successo nella promozione della destinazione ", afferma il manager. Clusterizzazione è la parola chiave di Expedia Group : "Segmentare specifici gruppi di clienti e adattare una strategia di marketing online a diversi viaggiatori internazionali può essere una sfida per alcuni albergatori" . "Le nuove destinazioni non si costruiscono da un giorno all'altro - ammonisce il presidente di Astoi Nardo Filippetti -; occorrono ingenti investimenti nelle infrastrutture e nelle strutture alberghiere. Spesso si incontrano difficoltà nell'offrire servizi di qualità e comfort adatti alla clientela italiana. Il segmento famiglia predilige, infatti, mete con servizi e strutture funzionali, sicure ed efficienti e con le facilities per bambini e ragazzi.
Mentre per conquistare il target dei millennials occorre costruire proposte prevalentemente esperienziali di viaggi e vacanze e attivare iniziative di comunicazione e marketing prevalentemente digital e social" . Domenico Pellegrino , presidente Aidit , evidenzia " innanzitutto la stabilità geopolitica della destinazione, quindi i modelli di accessibilità proposti, con ovvia attenzione riservata al trasporto aereo, infine la promozione della destinazione stessa, accompagnata da una seria attività di divulgazione e formazione dedicata alla distribuzione turistica italiana in modo massivo per uscire dalla nicchia di mercato ". " Spesso il fatto stesso di parlare di mete ancora poco conosciute e frequentate dai visitatori fa sì che le informazioni disponibili su strutture, attrazioni, trasporti e attività presenti in loco siano poche e frammentate - rileva Cristina Oliosi di Momondo -. Per questo motivo, è fondamentale raccogliere il maggior numero possibile di informazioni al fine di avviare attività promozionali su queste destinazioni, evidenziando, al tempo stesso, l'esclusività di poter scoprire luoghi incontaminati proprio perché ancora non noti ai più. Contattare agenti ed enti locali dai quali ottenere il maggior numero di informazioni possibili, rilevanti e pertinenti da mettere a disposizione dei diversi segmenti di visitatori, come l'accesso a internet, i trasporti, le strutture adatte ad accogliere famiglie, la sicurezza, potrebbe essere la chiave di successo per raggiungere nuovi target ".

 

Fonte =  GUIDA VIAGGI  21/01/2019