Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
IO DONNA - SICURI IN TOUR

IO DONNA - SICURI IN TOUR

08 Giugno 2019

Il viaggio “fai da te” è avventuroso, ma sono in crescita le vacanze organizzate. Preferite dai Millennials

Mar Rosso o Caraibi? Madagascar o Maldive? La scelta della meta non è facile, soprattutto quando bisogna conciliare esigenze diverse. Non a caso il nuovo trend nell'organizzazione delle vacanze, confermato dalle scelte dei millennials, i consumatori più giovani, è affidarsi alla filiera agenzia di viaggi-tour operator. «Un modo garantito e sicuro di viaggiare per il mondo. La vacanza organizzata risponde a varie esigenze: la certezza di essere garantiti su qualità e responsabilità e la comodità di demandare ad altri la ricerca di voli e alberghi, risparmiando tempo ed evitando incertezze» spiega Nardo Filippetti, presidente Astoi Confindustria Viaggi (astoi.com), l'associazione che raggruppa 60 tour operator italiani e lavora con 8 mila agenzie di viaggio distribuite su tutto il territorio nazionale. «Il trend di crescita dei viaggi organizzati è confermato dai dati del 2018 e delle ultime vacanze di Pasqua e dei ponti con incrementi tra il 10 e il 35 per cento. Crescite supportate anche dall'importante campagna di sensibilizzazione che abbiamo lanciato per valorizzare i vantaggi dei pacchetti turistici» continua Filippetti.

Che cosa chiedono oggi i turisti?

«Il prezzo basso non basta più. A seguito delle situazioni di crisi o di emergenza degli ultimi anni e di eventi atmosferici, instabilità politica e altri fattori che hanno caratterizzato le cronache, i viaggiatori italiani ed europei cercano maggiori tutele, puntano sul rapporto garanzia-sicurezza-qualità. E rassicurante partire sapendo che, in caso di bisogno, si può contare su qualcuno che può assisterti e risolvere contrattempi o emergenze, anche anticipando il rientro».

Quali sono i vantaggi nell'affidarsi ai tour operator attraverso le agenzie di viaggi?

Il tour operator "costruisce la vacanza" e offre un prodotto diverso da tutti gli altri, interviene e controlla ogni fase del viaggio: seleziona i servizi in base a standard di qualità e sicurezza, fornisce le informazioni utili e pratiche su itinerari e documenti, offre coperture assicurative in caso di annullamento viaggio, perdita o danneggiamento del bagaglio o problemi sanitari. E in grado di assistere i propri clienti 24 ore su 24 e gestisce in tempo reale eventuali imprevisti. Insomma, il tour operator offre al cliente "il buon esito della vacanza", il fatto di poter "partire senza pensieri". "Sei già in vacanza quando il tuo unico pensiero è chiudere la valigia" è infatti il claim della campagna di comunicazione Astoi».

 A chi sconsiglierebbe il fai da te?

«Il viaggio fai da te non è per tutti. In particolare, lo sconsigliamo a chi ha poca esperienza e non conosce le lingue, a chi programma viaggi complessi con molti trasferimenti o muove verso Paesi dove sono richiesti visti o documenti particolari. In questi casi è bene che si affidi a dei professionisti. Il viaggio organizzato, poi, è la soluzione ideale per le famiglie con bambini piccoli, ma anche per chi desidera la certezza del costo finale della vacanza e un alto livello dei servizi».

Quali sono le destinazioni più richieste?

«Per l'estate 2019 vince la voglia di mare che premia il ritorno del Mar Rosso e della Tunisia, si confermano Grecia e Spagna e il Portogallo, come new entry con 352 bandiere blu (20 in più dello scorso anno) oltre ai grandi classici di Sardegna, Sicilia e Puglia. Per i viaggi lontani le richieste sono per tour di scoperta abbinati al relax come il Madagascar, Zanzibar e Kenya, Sudafrica con estensione a Mauritius o Seychelles».

 

SICURI IN TURISMO IN NUMERI

Secondo i dati pubblicati dall'Enit (Agenzia nazionale del turismo) aumentano le richieste di turismo esperienziale (44,4 per cento), tengono l'alta cucina e il benessere (29,4 per cento) e cresce l'attenzione verso l'eco-sostenibilità (25 per cento). La consapevolezza  e il rispetto verso l'ambiente che ci circonda crescono. I viaggiatori più attenti privilegiano già le strutture green e le mete eco-friendly.

Fonte = IO DONNA 08/06/19