Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
IL CITTADINO - In pressing su Conte e ministri Ecco le richieste avanzate

IL CITTADINO - In pressing su Conte e ministri Ecco le richieste avanzate

11 Giugno 2020

Il pressing sul Governo continua. Il turismo organizzato chiede maggiore attenzione e lo fa attraverso la proposta di alcuni emendamenti che dovrebbero venire incontro alle esigenze del settore. Fto e Astoi, la Federazione turismo organizzato e l'Associazione tour operator italiani hanno sintetizzato così le richieste delle aziende.

Per prima cosa viene chiesto un fondo perduto per le imprese del comparto con fatturato pari a 5 milioni di euro, cercando di chiarire la differenza tra pratica partita e pratica prenotata. Nel periodo che va dal mese di febbraio a quello di maggio, infatti, le agenzie di viaggio e i tour operator prenotano le vacanze poi usufruite nei mesi estivi. Una differenza che la normativa attuale non prende in considerazione, ma senza la quale non é possibile un corretto computo delle perdite economiche. Tra le istanze ce n'é anche una che accomuna tutte le attività e che riguarda gli affitti: anche agenzie di viaggio e tour operator chiedono aiuti per i canoni. Un intervento specifico per il settore é invece quello della Tax Credit vacanze, il bonus da 500 euro da utilizzare per acquistare i servizi delle imprese turistiche ricettive, bed & breakfast, agriturismi, per il quale si chiede l'estensione, oltre, appunto, alle strutture ricettive per le quali é già possibile, anche per gli operatori del turismo organizzato. Altra istanza riguarda, infine, l'istituzione di un aiuto a fondo perduto di almeno 750 milioni di euro anche per le agenzie e i tour operator che superano i 5 milioni di fatturato. Un emendamento anche questo legato alla richiesta di chiarimento dei metodi per misurare le perdite.

Fonte = IL CITTADINO 11/06/20