Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TTG ITALIA - I tour operator  a caccia di nuove destinazioni

TTG ITALIA - I tour operator a caccia di nuove destinazioni

03 Luglio 2019

Dopo un inizio di stagione brillante, con un positivo andamento delle prenotazioni anticipate nel periodo gennaio-marzo e il boom dei ponti di primavera, il decorso dell’estate ha subito un forte rallentamento e gli operatori stanno correndo ai ripari, cercando di attingere energie non solo dalle mete consolidate, ma allargando il raggio d’azione a destinazioni nuove. Se Italia e Spagna stentano a decollare e l’Egitto continua a viaggiare a ritmi molto sostenuti, la formula magica per ridare slancio a una stagione in chiaroscuro sembra arrivare dalla ripresa di alcune mete storiche o dal ritorno di aree che sembravano dimenticate.

Il recupero di Capo Verde
A cominciare da Capo verde, che grazie all’introduzione dei voli diretti di Cabo Verde Airlines sta cominciando una seconda giovinezza, favorita dalla nuova programmazione di un operatore storico sulla destinazione, Caboverdetime.
Per non parlare di Porto Santo, meta recentemente lanciata daFutura Vacanze, che con volo diretto AlbaStar e una struttura in esclusiva, fa dell’arcipelago di Madeira una delle mete di punta.

L’Albania del futuro
Cambia operatore ma non cambia la filosofia di ampliamento del prodotto: dal Gruppo Mediterraneo, che attraverso l’acquisizione di Frase Viaggi mette gli occhi sulla Croazia, alla grande scommessa sull’Albania, che stentava a decollare ma sulla quale ha già posto il suo sigillo il gruppo Alpitour con il sito ad hoc Albaniatravel.com e sulla quale lavora a pieno ritmo Ernest Airlines.

La ripresa di Tunisia e Turchia
Dal canto loro,  Turchia e Tunisia non sono più una sorpresa, con il graduale recupero anche in Italia - sull’onda di altri mercati europei - delle posizioni perdute, come segnalato anche dall’Osservatorio Astoi Confindustria Viaggi e dalle operazioni di t.o.  come Tui Italia o  Valtur.

Per veri viaggiatori
Un discorso a parte meritano le mete lontane – e non solo geograficamente -,  appannaggio di quel turismo esperienziale che va tanto di moda. Se Astoi segnala ad esempio la Colombia, il disgelo Usa - Corea del Nord potrebbe offrire un’ulteriore scenario di sviluppo per un viaggiatore d’elite, attento a cogliere l’unicità del Paese asiatico, peraltro già inserito nei piani del Quality Group.

Fonte = TTG ITALIA 03/07/19