Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
CORRIERE DELLE ALPI - Astoi, tour organizzati +10% in estate

CORRIERE DELLE ALPI - Astoi, tour organizzati +10% in estate

01 Luglio 2019

Il presidente Filippetti: cresce anche il segmento dei viaggi studio

Osservatorio Astoi Confindustria Viaggi, l’associazione che rappresenta oltre il 90% del mercato del tour operating italiano, ha analizzato le prenotazioni dell’estate per i mesi giugno-settembre 2019, e questi sono i risultati essenziali:

* Le prenotazioni dei viaggi organizzati in estate crescono tra il 5 e il 10% rispetto al 2018.

* Mete preferite per viaggi culturali: Giappone, Stati Uniti e Nord Europa.

* Focus Giovani: crescono i viaggi studio e le vacanze per festeggiare la maturità e col crescere dell’età sono ormai diventati un segmento di mercato importante anche i «Millennial».

La durata di viaggi e vacanze va dai classici 7 giorni ai 13 giorni al massimo. Un tempo le vacanze estive erano più lunghe, oggi gli italiani preferiscono diluire i giorni liberi in più periodi dell’anno.

Le politiche di prenotazione anticipata (advance booking) hanno generato alte performance di vendita, in particolare nei primi 3 mesi dell’anno. Si riconferma, quindi, in crescita anche quest’anno la tendenza, di una parte degli italiani, ad anticipare le decisioni e l’acquisto della vacanza, per garantirsi migliori prezzi e soluzioni di viaggio, in linea con i trend europei.

Un dato da leggere è l’allungamento delle stagioni di spalla: maggio e ottobre piacciono molto, anche grazie al Mar Rosso, che rappresenta una destinazione con prezzi allettanti e clima ideale anche in questi mesi.

Sono sempre più richiesti i resort «adults only» e sempre bene accolte le nuove mete; quest’anno hanno preso piede la Colombia, le crociere che abbinano Baleari e Sardegna, l’Islanda declinata in modi alternativi (trekking, tenda, self drive di gruppo con guida).

Piace anche la personalizzazione, come ad esempio vacanze surf alle Maldive, viaggi in compagnia di noti fotografi professionisti e tour d’élite, con alto livello di servizi, ristoranti con menu à la carte e guide a disposizione.

Per i giovani, stanno riscuotendo molto successo le vacanze studio tematiche, dove si abbinano corsi di lingua alla pratica di uno sport, allo studio del giornalismo, così come i combinati con viaggi avventura/natura, viaggi culturali che prevedono visite a prestigiose università.

Commenta il presidente di Astoi Confindustria Viaggi, Nardo Filippetti: «Abbiamo registrato una crescita delle prenotazioni, rispetto al 2018, dal 5% al 10%, dopo una primavera eccezionale sia per volumi che per passeggeri. Siamo attenti alla geografia così come alle tendenze; in questo senso è opportuno leggere i dati, in crescita, del segmento giovani, il bacino 15-35 anni che si muove secondo ampie coordinate: dai soggiorni per imparare l’inglese al divertimento dopo la maturità, ai viaggi che aggregano single. Come associazione da tempo abbiamo avviato un’importante campagna di comunicazione per trasmettere a ognuno di questi target il valore di una vacanza organizzata e l’importanza delle garanzie e della sicurezza che tour operator e agenzie di viaggi offrono, anche in virtù di precisi obblighi di legge».

Fonte = CORRIERE DELLE ALPI 01/07/19