Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Agi - Nave affondata: Costa, 31/3 nuovo termine per richieste indennizzo

Agi - Nave affondata: Costa, 31/3 nuovo termine per richieste indennizzo

16 Febbraio 2012


E' necessario "disporre di un termine piu' congruo per la migliore gestione di tutte le casistiche legate al naufragio della Costa Concordia e rientranti nell'accordo siglato con le Associazioni dei Consumatori il 27 gennaio 2012". Lo rende noto in un comunicato la Costa Crociere, al termine dell'incontro, tenutosi ieri presso la sede di Astoi Confindustria Viaggi, tra Costa Crociere ed i rappresentanti di Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Ctcu, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori.

"La proposta e' stata condivisa da Costa Crociere che, si legge nella nota, nell'ottica di offrire ai propri ospiti un periodo di tempo piu' consono per valutare con la dovuta serenita' la proposta di compensazione gia' comunicata, ha prorogato di 45 giorni iltermine per accettare l'indennizzo. Il termine e' stato quindi procrastinato al 31 marzo 2012. La proroga - si legge nella nota della Costa - non avra' alcun impatto sul processo di compensazione, ma ha l'unico scopo di agevolare gli ospiti e di venire incontro alle richieste espresse dagli stessi. La Compagnia conferma quindi che il pacchetto di compensazione offerto rimane quello definito lo scorso 27 gennaio, che si basa su una proposta chiara, efficace e di facile riscossione. La proposta di compensazione - si legge ancora - riguarda esclusivamente gli ospiti che hanno fatto rientro a casa dopo il tragico incidente. Le famiglie delle vittime e gli ospiti che hanno subito ferite, lesioni, invalidita' permanenti, verranno gestiti separatamente, tenendo conto della loro situazione individuale.

Le Associazioni dei Consumatori che hanno aderito all'Accordo e che seguono e tutelano gli interessi degli ospiti sono a disposizione per tutte le informazioni relative alle richieste ed alle modalita' di rimborso. Inoltre, sempre nell'ottica di rimanere vicini agli ospiti coinvolti nella vicenda, Costa Crociere conferma che l'8 febbraio 2012 e' iniziato lo specifico programma di assistenza psicologica a sostegno degli ospiti che ne fanno richiesta, come era stato convenuto con le Associazioni dei consumatori. Ricordiamo che due unita' operative create appositamente da Costa Crociere stanno gestendo le richieste di compensazione per garantire massima tempestivita' ed efficienza. Come gia' annunciato, i pagamenti saranno accreditati dalla societa' entro sette giorni dal ricevimento dell'accettazione della proposta. Un apposito indirizzo e-mail (rimborsiconcordia@costa.it) e numero verde telefonico (848505050) sono a disposizione per informazioni ed assistenza.