Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
ADV TRAINING - ASTOI, la carica di Ezhaya: "Andare oltre Shengen"

ADV TRAINING - ASTOI, la carica di Ezhaya: "Andare oltre Shengen"

12 Ottobre 2020
Aprire corridoi turistici per dare fiato al settore, prolungare la cassa in deroga oltre il 2020 e soprattutto su pportare le imprese con aiuti economici immediati. Il tempo dell'attesa è terminato da tempo e Pier Ezhaya, nuovo presidente di Astoi Confindustria Viaggi, suona la carica a difesa del comparto. "Le istituzioni stanno sottovalutando il problema tuona il presidente - nessun aiuto economico è arrivato nelle casse delle imprese che attendono l'erogazione delle risorse a Fondo Perduto stanziate lo scorso maggio dal Decreto Rilancio prima e dal decreto agosto. Immaginare che gli aiuti, per via delle varie complicazioni burocratiche, arrivino nei primi mesi del 2021 è impensabile. Inoltre, le risorse stanziate sul Fondo perduto per tour operatore agenzie di viaggi riguardano la perdita di fatturato subita da marzo a luglio 2020, ma le imprese sono a tutt'oggi a fatturato zero e lo rimarranno ancora per lungo tempo. È quindi improrogabile e indispensabile rifinanziare il Fondo almeno per il periodo da agosto a dicembre".
Punto numero 1 , gli ammortizzatori sociali: "La cassa in deroga per le imprese del turismo, dovrebbe essere prolungata ben oltre /12020. Le imprese hanno potuto resistere finora soprattutto grazie all'utilizzo degli ammortizzatori sociali e pensare che la proroga possa arrivare "last minute" come quella giunta con il decreto agosto, non aiuta" Ma per far ripartire il settore serve un'immediata apertura di nuove tratte turistiche: "Abbiamo avviato un canale di comunicazione  con il Ministero degli Affari Esteri volto ad esaminare la possibilità di riaprire alcuni corridoi turistici, tenendo conto della situazione attuale e di tutte le limitazioni imposte dall'emergenza. La nostra proposta è di adottare il "modello crociere" che prevede l'effettuazione di un tampone veloce prima di partire, e quello di un tampone veloce al rientro in Italia. Trovo paradossale ragionare in tema di Schengen, è il momento di superare questa barriera e di lavorare affinché si possano aprire i confini anche con paesi extraeuropei con pochi contagi. Il nostro obiettivo è garantire la sicurezza dei viaggiatori e di permettere alle imprese turistiche di provare a salvarsi con le proprie forze e il proprio lavoro". Chiosa finale per l'avanzo Bonus Vacanze: "-Ad oggi conclude il presidente sono stati generati un numero di bonus pari ad un valore economico di € 706.139.850, ma su questo importo ne sono stati spesi -quindi fruiti-finora solo meno della metà e c'è da considerare che il Bonus avrà validità fino al 31.12.2020. ll trend quindi non è affatto positivo e, pur nelle più ottimistiche previsioni, rimarrà inutilizzata una somma superiore a 1,5 miliardi. Ci auguriamo vivamente che il MIBACT redistribuisca l'avanzo del Bonus a beneficio di tutta la filiera del turismo compreso tour operating ed agenzie di viaggio"

Fonte = ADV TRAINING 12/10/20