Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Reuters Italia - Giglio, accordo Costa-consumatori, risarcimento 11.000 euro

Reuters Italia - Giglio, accordo Costa-consumatori, risarcimento 11.000 euro

28 Gennaio 2012

Costa Crociere e alcune associazioni dei consumatori hanno raggiunto un accordo per il risarcimento dei passeggeri della Concordia nel cui naufragio, lo scorso 13 gennaio, sono morte almeno 16 persone.

L'accordo, stipulato ieri, prevede un risarcimento forfettario di 11.000 a persona (bambini compresi) "a copertura di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti, ivi inclusi quelli legati alla perdita del bagaglio e degli effetti personali, al disagio psicologico patito e al danno da vacanza rovinata", si legge in una nota diffusa da Adiconsum.

L'intesa - siglata tra le associazioni aderenti al Consiglio nazionale dei consumatori e utenti e Costa Crociere - non riguarda le famiglie delle vittime e i passeggeri feriti, per i quali è stato necessario effettuare trattamenti sanitari in loco.

"Per costoro - prosegue la nota - l'indennizzo terrà conto della gravità del danno subito dai singoli individui".

Inoltre l'accordo prevede il rimborso integrale del valore della crociera, comprensivo delle tasse portuali; il rimborso dei transfer aerei e bus, inclusi nella pratica crociera; il rimborso totale delle spese di viaggio sostenute per il rientro; il rimborso di eventuali spese mediche sostenute e il rimborso delle spese sostenute durante la crociera.

Le modalità

Alla trattativa, che aveva come obiettivo di trovare soluzioni conciliative e transattive, hanno partecipato una decina di associazioni dei consumatori: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Ctcu, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

Costa offrirà l'opportunità di cancellare senza penali le crociere prenotate prima del 13 gennaio, su tutte le proprie rotte, entro il 7 febbraio.

La società armatrice - che ha avviato un programma di assistenza psicologica per i passeggeri che lo chiedano - metterà a disposizione un indirizzo e-mail (rimborsiconcordia@costa.it) e un numero per le informazioni (848505050) per i rimborsi.