Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Viaggi all inclusive, servono più tutele

Viaggi all inclusive, servono più tutele

24 Ottobre 2014

In caso di fallimento del tour operator, se le garanzie offerte dall'organizzatore non bastano a "proteggere" i turisti, interviene il Fondo nazionale di garanzia. Il Fondo, istituito dall'Italia al fine di applicare la protezione in caso di insolvenza o di fallimento, tuttavia dispone di risorse inadeguate e non esiste un sistema affidabile per un aumento ad hoc dei finanziamenti ad esso destinati.

Il rimborso dei viaggiatori - scrive la Commissione europea all'Italia - può pertanto richiedere diversi anni ed è incerto, persino in caso di fallimento di un operatore turistico di medie dimensioni. Nel luglio 2013 la Commissione europea ha proposto nuove e aggiornate norme per i viaggi "tutto compreso". La proposta è ancora al vaglio del Consiglio dei ministri e del Parlamento europeo. - Fonte: Il Salvagente