Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TurismoItaliaNews - ASTOI Incontro al Cairo col ministro egiziano

TurismoItaliaNews - ASTOI Incontro al Cairo col ministro egiziano

28 Febbraio 2011

Astoi sperimenta in prima persona le condizioni di sicurezza in egitto. E' stato lo stesso presidente dell'Associazione italiana tour operatori, Roberto Corbella, ad incontrare al Cairo il neo ministro del turismo egiziano, Mounir Fakhri Abdel Nour, dal quale ha avuto rassicurazioni sulla completa operatività di tutti i luoghi turistici e sulla volontà del suo Ministero di sostenere i tour operator italiani che programmano l Egitto. Insieme hanno valutato le modalità più appropriate per favorire il rapido ritorno del traffico turistico ai livelli precedenti l'introduzione dello sconsiglio, ed hanno successivamente partecipato ad una conferenza stampa tenuta in occasione della visita di una delegazione italiana nell ambito dell operazione "Egitto nel cuore", organizzata dall'Ente del Turismo Egiziano. Il viaggio ha offerto altresì l occasione per constatare direttamente l'apertura del museo del Cairo, che mantiene tutto il suo fascino con l'enorme quantità di reperti archeologici unici al mondo.  Sono stato diretto testimone del profondo desiderio di accogliere nuovamente i turisti con quella cultura unica dell ospitalità che contraddistingue il popolo egiziano - ha sottolineato dal Cairo il presidente Corbella - in ogni contesto ho avuto modo di rilevare un graduale ma costante progresso verso il ritorno alla normalità del Paese e di respirare l aria di una generale volontà della popolazione di vivere questo nuovo corso con entusiasmo e condivisione".

Dalla prossima settimana riprendono i viaggi verso il Mar Rosso, a seguito della rimozione dello sconsiglio che ancora, però, permane per le città del Cairo, Alessandria e Suez, ma, come confermato dal nostro ambasciatore Claudio Pacifico, il ministro Frattini, con la sua visita di martedì scorso al Cairo, ha posto il turismo al centro dei suoi colloqui con le autorità egiziane, confermando l'impegno dell'Italia a sostenere questo settore.  In base a tutti questi elementi - conclude Corbella - sono particolarmente fiducioso che la rimozione dello sconsiglio per la città del Cairo possa essere adottata presto, come già sta avvenendo per altri Paesi comunitari".