Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Turismo&Attualità - Il Book delle Vacanze 2012

Turismo&Attualità - Il Book delle Vacanze 2012

17 Luglio 2012


Qual è la vacanza ideale, quella indimenticabile e quella sognata dagli addetti ai lavori che quotidianamente trattano il tema vacanze? Una pausa dai trend delle vendite per curiosare nei gusti e desideri di alcuni protagonisti del settore. C'è chi sogna il relax e il buen retiro per riprendersi, chi privilegia lo stare in famiglia sopra ogni cosa, chi adora il mare, il golf e i viaggi, e chi sogna di percorrere in auto l'America latina sulle orme del Che in motocicletta... E non mancano i consigli....

Fermiamoci un attimo, mettiamo da parte, magari solo per qualche istante, il trend delle vendite, i fatturati, i margini, questa crisi che si è incollata al nostro paese e non solo... e domandiamoci: qual è il senso della vacanza, quali sono i sogni e i ricordi degli addetti ai lavori? Ozio assoluto, scoperta di luoghi nuovi e popolazioni, avventura, meditazione, attività frenetiche, momento per vivere i propri hobby preferiti, ritorno alla stessa spiaggia e stesso mare per ritrovare il sapore dell'infanzia e adolescenza, il buen retiro, la scoperta dell'ignoto... Sfogliamo insieme questo inedito book delle vacanze...

Viaggiare, conoscere e inseguire le passioni

"Viaggio organizzato o totalmente libero? Per quanto mi riguarda dipende dalla destinazione! Ho viaggiato moltissimo e non soltanto per lavoro, anzi direi principalmente per conoscere e approfondire realtà lontane e diverse..." Sono le parole di Roberto Maccari, direttore commerciale Idee per Viaggiare, che continua: "Subisco ogni volta il fascino di Dubai, una meta che si rinnova continuamente... Un ricordo incancellabile? La Malesia e il Vietnam, ovvero le grandi suggestioni dell'Oriente. Per questa estate 2012, alla metà di agosto mi concederò una vera vacanza in una terra che non conosco: Messico e Guatemala, per metà organizzata e per metà completamente libera. E così passerò da Città del Messico al Chiapas, da Merida al Guatemala, per concludere con una settimana di relax sulla Riviera Maya"."Se parliamo di passioni e vacanze, ammetto che la mia vacanza degli ultimi anni segue tassativamente e quasi esclusivamente gli itinerari dei campi da golf.." Esordisce così Elisabetta Pavanello, commerciale Swan Tour. "Questa nuova passione (dai risultati mediocri nonostante l'entusiasmo!) ha surclassato ogni precedente tipologia di vacanza (quella "relax, amici, spiaggia e buona cucina), per la quale da anni la scelta cadeva fissa sull'isola di Formentera. E quella più avventurosa,itinerante e "colta", che mi portava ad esplorare, sempre con tempi ridottissimi, quindi superorganizzata, il Centro America, l'Africa, lo Sri Lanka e le capitali europee . Nell'album di Pavanello non manca naturalmente il ricordo della vacanza più bella: " I ricordi sono tanti, per me viaggiare resta in assoluto l'emozione più forte, da subito, dal primo gradino dell'aereo, o dalla valigia posizionata in auto... e ogni viaggio è un ricordo unico, a sé. Uno su tutti: il soggiorno in un faro, ancora funzionante, in Scozia, un luogo unico, isolato dal mondo, in mezzo al mare, con emozioni, colori, silenzi e panorami unici. Il luogo più amato? Senz'altro Cuba, un luogo che lascia molto di più del semplice ricordo di una vacanza, un luogo sospeso nel tempo, per lo meno quando l'ho vissuto io, parecchi anni fa. Le vacanze attuali si svolgono da qualche anno in montagna, in un piccolo paesino che risponde esattamente al "buen retiro", una vacanza sui green... con paesaggi splendidi, pochissima gente e tanto fresco..."

...quando è il mare a comandare

Per alcuni dei nostri amici è il mare l'elemento principe della vacanza. "Adoro il mare, ma solo quello vero - afferma con decisione Sandro Saccoccio, presidente Visit Usa. "Adoro il mar