Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Turismo, per l'Italia crescita costante

Turismo, per l'Italia crescita costante

21 Novembre 2014

«In Italia i passeggeri - risponde il ceo di Iata Tony Tyler ad un'esplicita domanda sul nostro Paese - dovrebbero crescere in media dell'1,5% l'anno fino al 2034». Secondo Iata, la Cina diventerà il primo mercato per i trasferimenti aerei. In particolare, nel 2034 i voli da e all'interno della Cina raggiungeranno gli 1,3 miliardi di passeggeri, 856 milioni in più di oggi, con un tasso di crescita medio annuo del +5,5%. Per Tyler «in 20 anni il settore dell'aviazione genererà crescita economica, occupazione e nuove opportunità con circa 105 milioni di posti di lavoro e 6 mila miliardi di dollari di pil».

In aumento i passeggeri tedeschi

Dopo il via libero della Commissione europea all'ingresso di Etihad in Alitalia, il vettore di Abu Dhabi punta ora a lanciare nuove tratte dall'Italia. Dopo i collegamenti Roma-Marrakech e Roma-Marsiglia, il network internazionale intende ora incrementare i voli a lungo raggio sia da Fiumicino che da Malpensa. Nell'arco del 2015, sono invece previsti nuovi collegamenti tra l'Italia e la Germania con la compagnia controllata da Lufthansa Germanwings. Dopo il Napoli-Düsseldorf, la low fare inaugura nuove tratte da Düsseldorf verso Bari e Lamezia Terme. Cresce poi l'offerta su Berlino, con un volo settimanale in più con la città di Fiume.

Crociere: nei porti liguri il 7% del mercato mondiale

Oltre che in volo, sembra che i turisti nei prossimi anni vogliano rilassarsi in vacanza, facendosi cullare dalle onde del mare. Secondo le previsioni per il 2015 dell'Italian Cruise Watch, il traffico crocieristico nei porti italiani crescerà del 6,37%. Dopo un 2014 che gli analisti prevedono in flessione dell'8,97%, dal prossimo anno i dati tornerebbero nuovamente di segno positivo. Grazie anche agli sbarchi previsti nei nostri porti che consentiranno agli stranieri di visitare ed apprezzare le bellezze dell'entroterra. Per Francesco di Cesare, organizzatore dell'Italian Cruise Day, «la Liguria, per la prima volta, è leader in Italia per numero di passeggeri, con oltre 2 milioni». Solo La Spezia cresce del 140%, sfiorando il mezzo milione di croceristi, e per il 2015 dovrebbe salire al quinto posto nella top ten delle mete preferite. Come scalo settimanale, la nuova ammiraglia di Costa Crociere, Costa Diadema, ha scelto proprio il porto di Savona. Nel secondo terminal del porto ligure, che la compagnia di navigazione ha costruito con un investimento di 9 milioni di euro, sbarcheranno nei prossimi mesi oltre 1 milione di turisti, con un incremento del 3% rispetto al 2014. Il gioiellino del mare, costruito da Fincantieri a Marghera con un investimento di 550 milioni di euro, effettuerà nel 2015 ben 236 scali solo a Savona.

«Dato che non siamo in grado di portare tutti i cinesi a vedere l'Italia - racconta Norbert Stiekema, Executive Vice President Sales & Marketing di Costa crociere - possiamo però ospitarli sulle nostre navi per fargli conoscere ed apprezzare il nostro Paese. A bordo delle nostre imbarcazioni c'è gastronomia, stile, divertimento e tutta la bellezza del Made in Italy. Durante l'Expo avremo 400 mila ospiti che da Savona e La Spezia potranno effettuare escursioni a Milano». Proprio da Savona salperà il 27 dicembre Costa neoromantica, la perla della flotta Costa, alla scoperta della Grecia antica, del Peloponneso e delle rovine di Micene ed Epidauro, per un itinerario lungo 13 giorni nei colori del Mar Mediterraneo. Vacanze da sogno anche in casa Valtur, oggi di proprietà dell'imprenditore montenegrino Franjo Ljuljdjuraj, patron di Orovacanze. Con 10 nuovi villaggi tra il 2016 e il 2019 ed il raddoppio dei ricavi entro 5 anni, Ljuljdjuraj spiega che «per il 2015 c'è già il 27% del fatturato confermato da stranieri, russi, Paesi dell'Est, tedeschi e olandesi. Come destinazioni estere siamo interessati all'Africa e avvieremo partnership con Etihad per nuove rotte a Zanzibar nel 2016 e Maldive, al momento coperte entrambe da Meridiana». - Fonte: Corriere della Sera Viaggi (di Barbara Millucci)