Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Turismo & Attualità - Ritorno a Sharm. Il must Astoi: 'Riscrivere le regole'

Turismo & Attualità - Ritorno a Sharm. Il must Astoi: 'Riscrivere le regole'

24 Luglio 2014


Come auspicato, sperato e sostenuto con forza, prima dell'estate piena la Farnesina ha rimosso lo sconsiglio su Sharm. Si riaprono le rotte verso la destinazione più amata del Mar Rosso, privilegiati i resort dei tour operator come sottolineato dalla stessa nota dell'Unità di Crisi. Un sospiro di sollievo contagia il settore, e i tour operator sono tutti pronti ai nastri di partenza. Sentito e di cuore il grazie dell'Ente del Turismo e il Ministro del Turismo "alla Farnesina, ad ASTOI e AINET, con la cui collaborazione è stato organizzato a giugno l'evento "United for Egypt", alle associazioni di categoria, vettori, to, adv e stampa per aver contribuito a diffondere un'informazione imparziale ed obiettiva".

La stagione dunque riparte ma è necessario, dopo la prima soddisfazione per la rimozione dello Sconsiglio, arrivata pochi giorni dopo un incontro avvenuto tra una delegazione Astoi ed il vertice operativo dell'Unità di Crisi del Ministero degli Esteri, mettersi intorno a un tavolo e riscrivere delle regole relativamente ai casi d'emergenza per far fronte agli scenari mondiali, come sottolinea il Presidente Astoi, Luca Battifora. Proprio nel corso di questo ultimo incontro sono state messe le basi per avviare un dialogo " sui cambiamenti in essere e sui radicali mutamenti avvenuti negli ultimi tre anni che hanno influenzato, e che in futuro potranno influenzare o anche solo interessare, il settore del turismo e, quindi, i nostri clienti e le nostre imprese. Un lungo e costruttivo colloquio - le parole del Presidente Battifora - dal quale è scaturita la necessità di ridisegnare modi ed interpretazioni delle informazioni fornite dalla Farnesina, con l'unico obiettivo di assicurare trasparenza ai consumatori e sostenibilità operativa alle aziende della filiera (agenzie di viaggio, tour operator, vettori charter). Va ricercata la migliore sintesi tra la doverosa necessità di informare il cliente e la necessità di assicurare allo stesso regole chiare, che siano però altrettanto sostenibili operativamente dalle nostre aziende. Da qui la decisione, presa da Astoi in accordo con l'Unità di Crisi, di avviare un percorso di dialogo, confronto ed analisi con tutte le parti interessate, volto ad individuare un nuovo modus operandi. Un percorso che richiederà tempo e lavoro di tutti, ma un cammino indispensabile per la nostra industria".

Visualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=3346|target=s}