Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Turismo & Attualità - L Astoi diventa  tosta

Turismo & Attualità - L Astoi diventa  tosta

18 Ottobre 2014


Energia, creatività, consapevolezza del proprio ruolo, nuove carte da giocare, una squadra attiva che vuole operare per obiettivi. E' la nuova
Astoi, che si fa "tosta" e protagonista. Si è presentata al TTG Incontri attraverso il suo presidente Luca Battifora, Hotelplan Italia, i due vicepresidenti Pier Ezhaya, Gruppo Alpitour e Andrea Mele, Viaggi del Mappamondo, e Danilo Curzi, Idee per Viaggiare, responsabile comunicazione e social. E Flavia Franceschini, "motore di tutto". "Vogliamo essere più tosti, far percepire il valore di una categoria, riunire la filiera e dare voce - le parole di Ezhaya. " Vogliamo essere davvero Confindustriali  la voce di Battifora, che ha continuato: "Abbiamo lavorato nel corso dell'estate per mettere a punto il nostro programma che prende il via dalla volontà di rendere moderna la nostra associazione, capire e far capire alle istituzioni le nostre potenzialità e il valore del settore turismo; dalla necessità di rivedere le regole sulle attività on line, e dalla necessità di fare chiarezza con i consumatori. Vogliamo fare sistema nella filiera come è avvenuto per l'evento di giugno United forEgypt".

Nasce "United for..."

E proprio in riferimento all'evento United for Egypt, che ha riportato visibilità sulla situazione Egitto rilanciando di fatto una destinazione come Marsa Alam in quel momento non coperta da Sconsiglio, apre la strada a una novità importante: "United for..." diventa un marchio (giù acquisiti due domini it e com), e sarà il cappello sotto al quale si realizzeranno eventi che avranno il compito di sviluppare, tutti insieme, tematiche professionali rilevanti e strategiche. Primo evento in agenda nei primi mesi del 2015 mettendo intorno a un tavolo i soggetti che recentemente si sono scontrati nel caso Egitto, dalle agenzie ai vettori (charter, low cost ecc), alle istituzioni. "Il caso Egitto è costato molto caro agli operatori e al mercato, 80 milioni di fatturato in meno e 20 milioni di euro di spesa per i rientri dei passeggeri - è stato sottolineato. E tante polemiche e confusione....

Un tavolo con Franceschini

Altra operazione importante che attende la nuova Astoi è l'apertura di un tavolo di lavoro e confronto con il ministro Franceschini, che ha già dato il suo ok. "Daremo subito seguito - ha detto Battifora chiedendo un appuntamento e passando ai fatti". Tanti i problemi da mettere sul tavolo. Tra le priorità la modifica degli articoli 42 e 51 del Codice del Turismo in materia di applicazione dei rimborsi, obblighi dei tour operator nella fase post-vendita, e naturalmente la questione del Fondo di Garanzia "oggi assolutamente ridicolo  ha specificato Battifora. "Per cominciare c'è già molta carne al fuoco....".

Distribuzione on line e comunicazione

Pier Ezhaya ha orientato la sua attenzione al tema della distribuzione, facendo riferimento ad Ainet, ed evidenziando come oltre 2000 adv facciano riferimento a to soci Astoi. Andrea Mele ha approfondito il tema dell'on line, dell'urgenza di regole uguali per tutti, a favore sia del fornitore che dell'utente finale, invitando a lavorare di più sull'informazione nei confronti del consumatore. Infine la comunicazione in prima linea. "Grinta, voglia di ascolto, idee chiare... Astoi sta facendo un salto di qualità, si è messa in gioco, oggi è una istituzione attiva non solo una istituzione cui si rivolge quando qualcosa non va o non si capisce - l'intervento di Curzi. "Astoi vuole comunicare con la distribuzione e con il consumatore finale,