Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Turismo & Attualità - Astoi, Filippetti: 'L estate è stata una stagione complessa'. Il caso Wind Jet e l urgenza di ave

Turismo & Attualità - Astoi, Filippetti: 'L estate è stata una stagione complessa'. Il caso Wind Jet e l urgenza di ave

13 Settembre 2012


Non è definitivo il giudizio del presidente Astoi Nando Filippetti sull estate 2012 in attesa dei risultati delle vendite  non marginali di settembre e delle prime settimane di ottobre, ma in sintesi l estate si è rivelata  complessa confermando del resto le aspettative dei tour operator.  Gli italiani  le parole di Filippetti - sono sempre più incerti nella programmazione dei propri acquisti, tra i quali rientra anche quello della vacanza, non soltanto per l oggettiva diminuzione del potere d acquisto che interessa il target medio e le famiglie in generale, ma anche per il clima di incertezza determinato dalla delicata congiuntura economica. Al momento, abbiamo registrato un -15% sulle prenotazioni, calo che riguarda in maniera rilevante anche l Italia .

L estate, tra le varie criticità registrate, ha avuto anche  la doccia fredda di Windjet  le cui operazioni sono state sospese alla vigilia del periodo di picco delle partenze, cioè sotto ferragosto. Le conseguenze le abbiamo viste tutti - incalza il presidente.  Disagi tra i passeggeri abbandonati alla propria sorte negli aeroporti, figuraccia internazionale e sfiducia dei consumatori nei confronti degli operatori del settore. Al danno si è aggiunta la beffa: nell occasione abbiamo assistito a un caso di comunicazione errata sull argomento. Tutti gli organi di stampa parlavano di  riprotezione dei passeggeri Windjet a carico delle altre compagnie per tutelare i passeggeri, ma la riprotezione avviene di solito gratuitamente, mentre in questo caso ci è parso si sia trattato di nuove vendite di biglietti aerei ai passeggeri che hanno pagato di nuovo. Caso differente per i clienti dei tour operator. I tour operator, come di consueto, hanno comunque reagito tutelando al meglio i propri clienti, che hanno potuto sperimentare la differenza rispetto a coloro che si sono rivolti al  fai da te . Questo, però, non elimina la gravità di un fatto: lo stop di Windjet, per le tasche degli operatori, si è tradotto in costi supplementari sostenuti per la riprotezione dei passeggeri, data l assenza di un autentico Fondo di Garanzia che intervenga in occasione di simili emergenze .

Sul fronte delle destinazioni il presidente Filippetti, sulla base dei monitoraggi dell associazione, spiega che  la clientela, per via di budget limitati, si è orientata verso mete più vicine e quindi facilmente raggiungibili e su soggiorni sicuramente più brevi. Sul versante outgoing, dunque, hanno tenuto bene  classici mediterranei come le Baleari in Spagna, la Tunisia e il Mar Rosso, ha sofferto invece la Grecia, tutte destinazioni connotate da un buon rapporto qualità/prezzo. Il Mare Italia, cuore della vacanza dei nostri connazionali alle prese con la crisi, ha sofferto con delle eccezioni costituite da Puglia, in particolare Salento, Riviera Romagnola, Toscana, Campania. Per coloro che hanno scelto il lungo raggio registriamo un buon trend di Stati Uniti, Messico, Indonesia, Emirati Arabi e Thailandia .

 Per quanto riguarda le azioni da mettere in campo per una seria tutela di un settore che, nonostante l atavica assenza di attenzione, contribuisce al nostro Pil sicuramente in misura maggiore rispetto ad altri considerati tradizionalmente strategici - conclude Filippetti - da tempo ci battiamo per una vera politica del turismo che interrompa quella frammentazione tipica del nostro Paese e che includa misure di semplificazione amministrativa, di defiscalizzazione e di razionalizzazione delle risorse pubbliche, tale, quindi, da creare le condizioni per liberare quel potenziale purtroppo ad oggi ampiamente inespresso. Altra misura che riteniamo indifferibile, viste anche le vicende legate al caso Windjet, riguarda il Fondo di Garanzia per la protezione dei