Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TTG Italia - Linea comune per l'Egitto

TTG Italia - Linea comune per l'Egitto

11 Febbraio 2011

primo piano

Siglato un patto tra Astoi, Assotravel e le associazioni dei consumatori

Nasce il patto tra consumatori e aziende del turismo. L'accordo è stato siglato proprio per rispondere all'emergenza in corso sulla destinazione Egitto e con il perdurare dello sconsiglio per i viaggi nel Paese, Mar Rosso compreso, emesso dalla Farnesina. Entrando nel merito del testo i passeggeri in partenza nei sette giorni seguenti potranno rimandare ad una data successiva senza penale il loro viaggio o usufruire di soluzioni alternative concordate tra i tour operator e i consumatori (altra destinazione programmata, buono viaggio o rimborso del valore del pacchetto). La linea di condotta comune è stata concordata da Astoi e Assotravel con le Associazioni dei Consumatori Adiconsum, Federconsumatori e Movimento Consumatori.

Una scelta comune e condivisa per creare un percorso univoco per clienti, intermediazione e fornitori di servizi. Nel testo redatto vengono poi menzionate anche le partenze programmate oltre i sette giorni, per le quali si consiglia ai clienti di attendere l'evoluzione della situazione; qualora entro i sette giorni dalla partenza programmata permanesse lo sconsiglio, saranno valide le condizioni sopra esposte. Qualora i clienti non volessero attendere l'evoluzione della situazione e la partenza fosse programmata oltre sette giorni dalla vigenza dello sconsiglio, saranno soggetti alle normali condizioni generali di contratto. Da parte degli operatori italiani e internazionali, intanto, si susseguono le comunicazioni sulle modifiche all'operativo. Tra le aree sulle quali si sta concentrando il dirottamento dei flussi ci sono in particolare le Canarie. Sempre rimanendo nell'area del Nord Africa, segnali incoraggianti sembrano arrivare dall'altra destinazione interessata dallo sconsiglio della Farnesina, vale a dire la Tunisia. Sulla meta in una nota Astoi si è dichiarata pronta a riprendere l'operativo non appena si verifichino le condizioni, mentre sono già partiti i contatti tra il nuovo Ministero del Turismo tunisino e i colleghi della Francia, primo mercato in assoluto. Un contatto che fa pensare ad un prossimo allentamento dei vincoli e una riapertura dei viaggi tra i due Paesi.

Visualizza articolo
{phocadownload view=file|id=527|target=s}