Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TTG Italia - Corbella: «Fiducia nella ripresa»

TTG Italia - Corbella: «Fiducia nella ripresa»

21 Giugno 2011

La campagna dedicata alla meta dovrebbe avere anche il sostegno del Governo italiano

Giudizio positivo del presidente Astoi che confida in risposte immediate alle esigenze del mercato

"I tempi sono stretti, ma quanto è emerso dagli appuntamenti mi fa ben sperare". È positivo il giudizio del presidente diAstoi Roberto Corbella (nella foto a sinistra con il ministro egiziano e il presidente Fiavet Cinzia Renzi) sulla tre giorni di incontri tra il responsabile del dicastero del Turismo egiziano e l'associazione. "È stato un incontro molto cordiale e franco - prosegue il presidente -, non si è trattato di un incontro di convenevoli. Abbiamo messo sul tavolo le esigenze del mercato italiano e ora attendiamo le risposte, che arriveranno a breve, vista l'alta stagione ormai alle porte".

La precedenza verrà data alla parte riguardante la comunicazione, per avviare nel più breve tempo possibile una campagna promozionale che abbia al centro il tema della sicurezza della destinazione. "Su questo tema abbiamo avuto anche rassicurazioni sulla volontà del Governo italiano di darci un sostegno - evidenzia Corbella - e ora aspettiamo la risposta sostanziale".

Per quanto concerne, invece, le richieste tecniche da parte degli operatori bisognerà attendere, in quanto coinvolgono anche altri ministeri: "Sono molto fiducioso - conclude Corbella - perché nel ministro ho visto una persona molto concreta e competente e alle nostre richieste ha dato subito risposte nette anche quando erano negative. Tutti quanti sappiamo che dobbiamo fare in fretta e sono convinto che le risposte arriveranno presto". - di L. V.

L'ANDAMENTO - Dati incoraggianti all'inizio di giugno

"È troppo presto per cantare vittoria, ma almeno registriamo un'inversione di tendenza". In attesa degli interventi concreti a sostegno del mercato italiano da parte dell'esecutivo egiziano, in casa Astoi si prova a tirare un po' il fiato. L'incoraggiamento arriva dai dati della prima settimana di giugno: "Il trend delle vendite può essere definito confortante - conferma il presidente Roberto Corbella - ed è finalmente un segnale importante".

Si tratta di un primo passo, ma ci sono altri elementi che Corbella prende in considerazione per la prosecuzione del trend: "Sono finite le sessioni elettorali - spiega - che potrebbero avere messo un freno alle prenotazioni. Inoltre confidiamo anche in un miglioramento del tempo: sappiamo tutti che quando inizia il caldo estivo scatta un meccanismo psicologico che induce la gente a decidersi per le vacanze. E questo potrebbe rappresentare un vero punto di svolta per le vendite legate al Mar Rosso".

Visualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=791|target=s}