Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
TTG Italia - Bangkok riapre le porte

TTG Italia - Bangkok riapre le porte

08 Giugno 2010

Nella capitale torna la normalità e la Farnesina toglie lo sconsiglio

Bangkok ritorna lentamente alla normalità e la Farnesina toglie quel warning che aveva di fatto bloccato i flussi verso la città. Un passo importante per avviare la ripresa verso una destinazione che, prima della nuova crisi politica, stava dando grandi soddisfazioni ai tour operator di casa nostra. Un trend che si era bruscamente arrestato nonostante le principali destinazioni richieste dal mercato, da Phuket ai tour nel Nord, non fossero state toccate dai disordini.

L'eliminazione dello sconsiglio, va comunque ricordato, non toglie l'invito del Ministero degli Esteri a mantenere la prudenza per chi viaggia a Bangkok, anche se dal Governo tailandese continuano ad arrivare ampie rassicurazioni sulla ritrovata stabilità. "Ci auguriamo che la Thailandia - è stato il commento a caldo del presidente Astoi Roberto Corbella - possa nuovamente tornare ad essere una destinazione di punta per gli italiani". Nei giorni dello stop Astoi aveva anche attivato diversi contatti con i referenti nel Paese e Corbella aveva anticipato a TTG Italia che erano in fase di preparazione una serie di iniziative promozionali da immettere sul mercato non appena la situazione si fosse stabilizzata.

Chi non ha mai interrotto le operazioni è stata invece Thai Airways, che ha portato avanti i collegamenti previsti. "Ringraziamo tutti i t.o. e i partner - sottolinea la direzione commerciale Italia del vettore - che hanno collaborato a rassicurare e informare il mercato sulla totale assenza di rischi per le località turistiche marine della Thailandia". Riguardo alle previsioni Thai è comunque ottimista per il prossimo futuro, in quanto al momento il cabin factor è "soddisfacente e ci attendiamo per l'estate risultati molto positivi".A sostenere la ripresa anche l'ente che ha annunciato la disponibilità di un extra budget, a livello generale, da oltre 150 milioni di dollari. di Lino Vuotto
Visualizza l'articolo
{phocadownload view=file|id=287|target=s}