Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Travelnostop.com - Estate, crescono il turismo organizzato a +10% e le prenotazioni anticipate

Travelnostop.com - Estate, crescono il turismo organizzato a +10% e le prenotazioni anticipate

03 Luglio 2017

Il turismo organizzato gode di salute buona, molto buona; quest’estate infatti i dati mostrano incrementi a due cifre. Buone notizie arrivano dunque dall’Osservatorio ASTOI Confindustria Viaggi, che dopo il report sul periodo di Pasqua e Ponti Festivi, rende noti i dati del report relativo all’estate 2017.

Dunque, in base ai dati di Astoi, il portfolio delle prenotazioni registrate dagli associati supera quello del 2016, con percentuali oltre il 10%, dato che dovrà essere confermato a fine stagione.

Novità della stagione è poi l’affermazione dell’advance booking. Per anni si è detto e scritto che il turista italiano era incline al last minute, complicando programmazioni e previsioni di operatori e agenzie. Ora però la situazione si è ribaltata: l’estate 2017 è quella dei “previdenti”. 

I tour operator associati Astoi hanno visto crescere le prenotazioni advance booking fino al 15% in più rispetto allo scorso anno. Questa tipologia di prenotazione genera vantaggi per tutti: i consumatori ottengono sconti consistenti mentre i tour operator, che grazie a queste formule di prenotazione possono gestire al meglio la programmazione, sollevano le agenzie di viaggio dai picchi di lavoro di stagione.

E se la propensione alla prenotazione anticipata è un dato nuovo, il dato stabile è quello concernente la durata che, di media, si attesta sui 10 giorni.

Ma le novità non finiscono qui: per l’estate 2017 aumenta la domanda da parte del target famiglie, di svariate tipologie: c’è richiesta di camere family tradizionali così come per la tipologia 1 adulto e 1 bambino. Inoltre, settembre, che è sempre stato il fanalino di coda della stagione, registra per l’estate 2017 una buona occupazione. In pratica la stagione estiva si allunga, proseguendo anche dopo la riapertura delle scuole: aumentano gli italiani che partono in questo periodo per la vacanza più importante dell’anno.