Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Travel Quotidiano - L'Italia sostiene l'Egitto: 'Fiducia nella ripresa'

Travel Quotidiano - L'Italia sostiene l'Egitto: 'Fiducia nella ripresa'

07 Ottobre 2011

In occasione della consegna dei World Travel Awards, le associazioni di categoria rinnovano la fedeltà alla meta

Scenario 2011 dei World Travel Awards Africa e oceano Indiano, Sharm El Sheikh ha portato nuovamente alla ribalta il turismo in mar Rosso. L'occasione è stata l'assegnazione dei riconoscimenti svoltasi a Sharm a Soho Square, il prestigioso complesso turistico Savoy, in cui l'Egitto ha fatto da protagonista anche in virtù dei premi ricevuti: Miglior attrazione turistica in Africa alle piramidi di Giza; Migliore destinazione e spiaggia in Africa a Sharm El Sheikh.

La cerimonia è stata l'occasione anche per un incontro con il ministro del turismo egiziano, Mounir Fakhry Abdel Nour, che ha fatto un punto della situazione, dopo la venuta in Italia dello scorso giugno. «Stiamo vedendo i risultati, continuiamo con la campagna stampa, con il programma di incentivazione per i voli, saremo presenti alla Bit per diffondere in prima persona l'immagine di un Egitto sicuro e attraente con una vasta diversità di prodotti turistici, dal deserto al mar Rosso, dalla cultura all'ecoturismo. A Sharm ad esempio stiamo lavorando molto su quest'uitimo prodotto turistico, con un progetto che prevede la scelta di 40 alberghi che diventeranno green hotel».

Il turismo non si ferma quindi nella politica del governo egiziano, forte della validità dei prodotti che offre e delle molteplici attrazioni possedute dal Paese, accanto alla certezza che con il passare del tempo dalla rivoluzione, la situazione continuerà a stabilizzarsi e quindi a migliorare. Anche perché in tutta l'emergenza non è stata commessa alcuna azione contro i turisti. Fiducia nella ripresa e nelle grandi risorse del Paese arriva anche da due importanti associazioni di categoria italiane: Fiavet e Astoi, che rispettivamente con il presidente Cinzia Renzi e il direttore generale Flavia Franceschini hanno colto l'occasione dei World Travel Awards per testare dal vivo la situazione in mar Rosso. Ne è risultata un'immagine sicura e convinta della destinazione, che le due categorie consigliano di vendere ai turisti italiani senza esitazioni.

«Io lo consiglierei e passerò la parola - ha detto il direttore Astoi. Due eventi importanti in pochi giorni (i premi di Sharm El Sheikh e le celebrazioni della giornata mondiale del turismo ad Assuan) sono un segnale. Il mar Rosso continua a essere un prodotto eccellente e con un incredibile rapporto qualità-prezzo. Convinti della validità della destinazione, come associazione di categoria stiamo portando avanti alcune azioni per facilitarne la vendita: dopo aver chiarito che per i turisti italiani il visto continuerà ad essere ottenibile in aeroporto, ci stiamo muovendo per mantenere la possibilità di entrare nel Paese con la carta d'identità, per non creare ostacoli burocratici alla scelta di una vacanza in Egitto». Della stessa idea, e con la medesima fiducia il presidente Fiavet Cinzia Renzi: «Anche io consiglierei sicuramente una vacanza in mar Rosso. Agosto e settembre hanno registrato una ripresa, anche se siamo ancora molto lontani dai numeri a cui il Paese ci aveva abituati. E' però molto positivo che ci sia ancora la fiducia nella destinazione e nel turismo e soprattutto che non si sia svenduto, pur mantenendo l'appeal dell'ottimo rapporto qualità-prezzo». - di Paola Camera

Visualizza l'articolo: {phocadownload view=file|id=919|target=s}