Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Travel Quotidiano - Adeguamento carburante, le adv chiedono più chiarezza

Travel Quotidiano - Adeguamento carburante, le adv chiedono più chiarezza

05 Maggio 2011

Punto d'incontro sulla comunicazione al cliente

S. VINCENZO (LI) - L'adeguamento carburante, un bollino di garanzia delle adv e la necessità di un reale dialogo per la comprensione delle reciproche difficoltà: questi gli argomenti della tavola rotonda tra Astoi ed Ainet, tenutasi nell'ambito della convention HPVacanze e Bravo Net. «Una nostra ricerca dimostra come il 90% dei contenziosi riguardi l'adeguamento carburante»: spiega Franco Gattinoni, presidente Ainet. E' noto da tempo come la problematica fuel colpisca entrambe le categorie, come sono anche note le conseguenti polemiche. Le adv, infatti, "rimproverano" ai t.o. poca chiarezza, soprattutto nei cataloghi, e di utilizzare lo stratagemma di un rincaro 'solo' del 9,99% per evitare recessi senza penali se tale rincaro supera il 10%. «E' necessario che ci sia molta chiarezza da parte degli agenti nello spiegare le problematiche del t.o., che se apparentemente agisce scorrettamente, lo fa per mantenere attiva la pratica ed evitare perdite», spiega Roberto Corbella, presidente Astoi. Ma le due anime principali della filiera ragionano su livelli diversi: «è comprensibile la posizione dei t.o., ma loro ragionano con un bacino di utenza di migliaia di clienti, noi adv su poche centinaia: perdere un cliente per noi è un problema», spiega Luca Caraffini, consigliere Ainet. Unica soluzione condivisa, per ora percorribile, è una comunicazione chiara e trasparente al cliente, spiegando che l'adeguamento non è un balzello, e non va nelle tasche dei t.o. né degli agenti. Di più facile realizzazione sembra essere l'obiettivo di un "bollino blu" per le adv, che ne certifichi la garanzia di serietà. Un'idea che nasce in Ainet, e che trova in Astoi un attento dialogatore: «serve più professionalità e solidità finanziaria, le stesse caratteristiche che chiediamo ai t.o.», dice Caraffini. Ancora da stabilire, però, quale organismo assegnerà i bollini.

Visualizza l'articolo
{phocadownload view=file|id=727|target=s}