Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
travel ID Academy: matrimoni in Italia, un business inaspettato

travel ID Academy: matrimoni in Italia, un business inaspettato

07 Novembre 2014

Un giorno veramente speciale

«La nostra specializzazione si è orientata su due segmenti di clientela  ha spiegato Micheli  Il primo riguarda gli stranieri, mentre il secondo è composto da italiani che vivono e che lavorano all estero, desiderosi di ripetere la cerimonia nuziale e magari di vivere un esperienza turistica in Italia. Ci siamo resi conto, soprattutto negli ultimi tempi, che questo filone è in forte crescita, anche se occorre fronteggiare la concorrenza di improvvisati organizzatori che hanno pochissima esperienza e tanta superficialità nell affrontare tutti gli aspetti di un servizio che in realtà è molto delicato, se si considera che effettivamente si tratta del  giorno più bello nella vita di una coppia, e quindi occorre allestire tutto con estrema cura, dal catering del pranzo o cena di nozze alla coreografia floreale».

Nel portare la sua testimonianza, Micheli ha poi evidenziato che esistono due voci di costo. «Ci sono clienti che ripartiscono in modo molto preciso il volume di spesa che intendono sostenere, soprattutto perché in quasi tutti i casi va contemplato un certo numero di invitati, seppur limitato. Per fare un esempio pratico, si è propensi a spendere anche 50mila euro per la cerimonia e il soggiorno, limitando a 10mila euro le spese di soggiorno alberghiero per gli invitati». Proprio per la parte turistica Micheli suggerisce alta professionalità e magari un contatto diretto con i vari fornitori di servizi turistico-alberghieri, per non incorrere in errori di valutazione.

La presenza sul web: essenziale e strategica

Interessante la testimonianza di Micheli in merito al presidio di questo mercato: «La nostra esperienza ci induce a pensare che oggi la visibilità su internet, magari con un sito multilingue, sia essenziale e strategicamente vincente, perché consente di fornire indicazioni su pacchetti di servizi e soggiorni che guidano il potenziale cliente». Ci sono poi le occasioni fisiche, ovvero i marketplace come le fiere sugli sposi, in Italia e all estero, tra cui la Borsa dei Matrimoni in Italia, alla sua prima edizione, in programma il 12 e 13 novembre prossimi al Salone delle Fontane a Roma (zona Eur).

«Mi auguro  ha commentato Micheli  che questo workshop B2B accresca il nostro portfolio di contatti e magari ci si riesca a confrontare con i partner esteri». La Borsa romana e alcune indicazioni di Giovanni Micheli hanno destato grande curiosità, testimoniata dalle tante domande poste dai numerosi partecipanti a questo appuntamento con travel ID Academy. - Fonte: L'Agenzia di Viaggi sito web (di Andrea Lovelock)