Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Slovenia-Skrt: "Il turismo sta cambiando pelle"

Slovenia-Skrt: "Il turismo sta cambiando pelle"

11 Ottobre 2016

I viaggiatori chiedono sempre di più esperienze autentiche, si vuole entrare in contatto con l’ambiente circostante, la natura, le tradizioni, e il Paese è pronto

“Un marcato trend di crescita”. E’ ciò che rileva la Slovenia in merito ai dati inerenti ai primi sette mesi dell’anno. “In generale siamo soddisfatti, bisogna dirlo – afferma a Guida Viaggi il direttore dell’ente del Turismo, Gorazd Skrt -. Il numero degli arrivi italiani è aumentato del 6,2% e i pernottamenti sono incrementati ancora di più: dell’8,2%. Se il trend dovesse confermarsi anche per i mesi rimanenti, il numero complessivo degli arrivi si attesterà intorno a 450mila, e i pernottamenti supereranno gli 1,1 milioni”.

Analizzando i dati, Skrt ribadisce una tendenza chiara: “Il turismo sta cambiando pelle. E di questo in Slovenia ce ne siamo accorti, per fortuna. La richiesta dei viaggiatori si orienta sempre di più verso esperienze autentiche, si vuole entrare in contatto con l’ambiente circostante, con la natura, con le tradizioni, con i locali. È un turismo di tipo esperienziale, ad alto tasso emozionale. Le persone voglio davvero vivere le loro vacanze e in questo senso la Slovenia ha da offrire molto”.

Selfness o classiche escursioni in montagna, weekend in un eco-resort o vacanza sul Litorale, il Paese offre una gamma di esperienze all’insegna dell’autenticità. Per un approfondimento dell'argomento rimandiamo al numero 1512 di Guida Viaggi del 10 ottobre. s.v. - Fonte: Guidaviaggi.it