Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Sale la spesa degli stranieri in Italia, i top spender sono gli inglesi

Sale la spesa degli stranieri in Italia, i top spender sono gli inglesi

25 Febbraio 2016

Un segnale inequivocabile di come l’inbound stia attraversando un momento particolarmente favorevole per la nostra Penisola. A lanciarlo è il bilancio di Visa sulle transazioni dei visitatori stranieri nel 2015; un bilancio che vede un incremento di 20 punti percentuali per le operazioni effettuate con carte di credito dai turisti internazionali durante lo scorso anno, per un totale di 112 milioni di euro.

Il volume di spesa generato è stato di 12,8 miliardi di euro, in crescita di 16 punti percentuali anno su anno. Ma chi sono i Paesi top five spender in Italia? Sul gradino più alto del podio si riconferma la Gran Bretagna, seguita da Stati Uniti e Francia; al quarto e quinto posto si piazzano rispettivamente la Germania e la Svizzera. 

Per questi cinque mercati il totale di spesa è pari a 7,7 miliardi di euro, che corrispondono al 60 per cento dei volumi registrati da Visa. Molto alto l’apporto del bacino britannico, con 3,1 miliardi di euro di spesa e una progressione del 35 per cento rispetto al 2014. 

Ma è dalla Cina che arriva il maggiore incremento di spesa per i viaggi nel nostro Paese: più 56 per cento anno su anno. All’opposto, la spesa dei russi è diminuita, nel 2015, di 37 punti percentuali. - Fonte: TTGitalia.com