Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Ricorso dell'Ectaa contro la fee di Lufthansa

Ricorso dell'Ectaa contro la fee di Lufthansa

24 Agosto 2015

Richiesta alla Commissione europea di deliberare entro il 1° settembre

È corsa contro il tempo per fermare l’applicazione della fee di 16 euro da parte di Lufthansa. L’aumento scatta dal 1° settembre ed è per questo motivo che l’Ectaa, l’associazione europea degli agenti di viaggio e dei tour operator, ha presentato una denuncia presso la Commissione europea. “Questa sovrattassa costituisce un aumento significativo del prezzo per i consumatori - dichiara l’associazione - e pone le agenzie di viaggio in una situazione di svantaggio competitivo rispetto alla distribuzione diretta”.

L’impianto accusatorio dei querelanti poggia sul fatto che LHGroup-agent.com, il portale b2b di Lufthansa che consente la prenotazione in tempo reale senza alcun costo supplementare, può essere assimilato a un Gds, poiché consente la prenotazione dei voli di diverse compagnie. In qualità di proprietario di un Gds, Lufthansa non potrebbe quindi discriminare la concorrenza imponendo una sovrattassa a chi non passa attraverso la sua piattaforma di prenotazione.

“Tenendo conto dell’urgenza della situazione - afferma Michel de Blust, segretario generale dell’Ectaa - staremo addosso alla Commissione. È fuori questione che si prenda tre anni di tempo per esaminare una questione in realtà del tutto semplice”. Tuttavia, pare molto difficile che Bruxelles si pronunci prima della deadline del 1° settembre. - Fonte: GuidaViaggi.it