Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Radaelli: la nuova Enit sarà aggressiva, social e globale

Radaelli: la nuova Enit sarà aggressiva, social e globale

16 Ottobre 2014

Intervistato dall Ansa, Radaelli preferisce non commentare le notizie di stampa sull'invio da parte del ministro Dario Franceschini degli ispettori per acquisire i documenti sulla nomina del direttore generale Andrea Babbi (nomina avvenuta molto prima del suo arrivo). "Voglio guardare e parlare del futuro - spiega - e dell'Enit che sto trasformando. Tante sono le cose da fare in questi pochi giorni sino alla fine del mio incarico e all'approvazione del nuovo Statuto che trasformerà l'Enit in ente pubblico economico. Stiamo impostando un'agenzia del turismo molto diversa da quella attuale. Enit ha quasi 100 persone assunte all'estero e 80 in Italia. Sulla parte italiana abbiamo appena cominciato una serie di incontri sindacali in cui ho presentato la struttura della nuova linea organizzativa .

E sulle future azioni in campo di promozione e marketing, sottolinea: "Oggi la maggior parte dei turisti non sceglie il Paese, ma sceglie il tipo di vacanza (balneare, culturale, sportiva). E' importante quindi, caso per caso, individuare il target e gli obiettivi da promuovere e anche gli eventuali paesi rivali. Bisogna cambiare passo e avere un marketing focalizzato sul prodotto e accattivare il turista avendo in mente questi specifici punti. L'Enit futura - aggiunge - si concentrerà anche su due aspetti molto nuovi: dovrà essere il motore per aumentare il Pil italiano, ma avrà anche un ruolo importante di supporto dell'attività imprenditoriale italiana di consulenza e supporto anche per gestire i finanziamenti europei o italiani. L'altro aspetto che abbiamo in parte già coperto, ma che andrà implementato, è tutta l'attività sui social, digitale e di web marketing. In questo sarà determinante anche l'apporto di TDLAB. Poi c'è Italia.it per cui presenteremo a brevissimo al ministero un piano immediato di miglioramenti anche in visione dell'Expo e poi un vero cambio di passo sul portale, presumibilmente in primavera con la nuova gestione dell'Enit". - Fonte: Travelnostop.com