Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
QN Il Resto del Carlino - «Anche il settore turistico deve essere sburocratizzato»

QN Il Resto del Carlino - «Anche il settore turistico deve essere sburocratizzato»

12 Aprile 2014


Ancona. Nardo Filippetti di Astoi Confindustria nel corso dei lavori di "Like Tourism" alla Mole Vanvitelliana

Aggregazioni di filiera e formazione per cogliere le opportunità di un mercato turistico in rapida trasformazione. È l'imperativo emerso da Like Tourism, il forum business dedicato alle imprese del settore che in tre giorni di lavori alla Mole Vanvitelliana ha fatto registrare oltre 2000 presenze, per la gran parte proprietari e operatori di strutture turistiche, ma anche professionisti del settore. Un evento organizzato da Marche Maraviglia, consorzio formato da attori pubblici e privati della filiera, per fornire una formazione specializzata (oltre 40 i workshop con 60 relatori di rilievo) e favorire modalità di networking tra le imprese. Un monito significativo per le Marche, che hanno un'offerta di qualità ma strutture ricettive per lo più di piccole dimensioni: delle 3587 strutture della regione, il 56% è composto da agriturismi, country house e b&b.

«Il piccolo e bello non basta più - dice Guido Guidi, presidente di Marche Maraviglia, - oggi bisogna competere con i colossi dell'intermediazione turistica. È vitale fare squadra e aggiornare le competenze in un settore in grande evoluzione. Da questa esigenza è nato Like Tourism, e la grande risposta degli operatori ci dice che siamo sulla strada giusta». Il richiamo alla professionalizzazione era arrivato anche dal presidente della Regione, Gian Mario Spacca, che ha parlato di un gap che riguarda tutto il Paese: «Appena il 5,8% degli occupati nel turismo è laureato, contro la media europea del 13,4%. C'è estremo bisogno di incrementare l'intelligenza organizzativa al servizio di questo fondamentale settore per la crescita economica e occupazionale della nostra comunità». Da Nardo Filippetti, presidente di Astoi Confindustria Viaggi e di Eden Viaggi, è arrivato un forte richiamo alla sburocratizzazione, necessaria per liberare le potenzialità e attrarre investimenti in un paese che «rappresenta la maggiore attrazione turistica in Europa».

Visualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=3109|target=s}