Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Prontoconsumatore - Patto per il turismo: un decalogo di buone pratiche

Prontoconsumatore - Patto per il turismo: un decalogo di buone pratiche

22 Giugno 2010

Un "Patto per il turismo" grazie a ASTOI, Assotravel, Federconsumatori e Movimento Consumatori in collaborazione con l'Osservatorio Parlamentare per il Turismo, che hanno presentato in questi giorni, presso la camera dei Deputati, il Decalogo del Turista Garantito e firmato il Protocollo di Conciliazione.

L evento è stato organizzato per dare seguito alle importanti sinergie attivate ormai da tempo tra associazioni di categoria ed associazioni dei consumatori, nate dal comune convincimento che il consumatore debba essere al centro delle politiche del Governo e delle politiche sociali e commerciali delle imprese.

Il 'decalogo del turista garantito' e' un documento nato dall'esigenza di sensibilizzare i turisti al reperimento e al rilascio di tutte le informazioni atte a evitare disagi o controversie prima, durante e dopo l'acquisto dei viaggi.

Si tratta di una lista di indicazioni di comportamento, dieci regole di semplice buon senso, volte alla promozione di un turismo informato, e finalizzate a sensibilizzare e orientare gli utenti verso comportamenti piu' attenti.

Quanto alla conciliazione, il  Protocollo di Conciliazione è un accordo volto a definire un percorso di composizione stragiudiziale delle potenziali controversie tra i consumatori e le imprese socie di ASTOI o di Assotravel che vorranno aderire ai rispettivi protocolli.
La conciliazione è uno strumento ancora poco conosciuto dai cittadini ma estremamente utile e "conveniente" in termini di costi e tempi: la risoluzione conciliativa delle controversie non solo migliora il rapporto tra imprese e consumatori, ma rappresenta altresì un opportunità di ulteriore qualificazione dell offerta di servizi da parte delle aziende.

DECALOGO DEL TURISTA GARANTITO

1) Ognuno di noi ha differenti aspettative ed esigenze rispetto alla vacanza. Identificarle e comunicarle in modo chiaro all operatore turistico, ti aiuterà a scegliere la vacanza più congeniale ai tuoi bisogni e ti metterà al riparo da cattive sorprese;
2) Cerca e richiedi il maggior numero di informazioni possibili sul paese che stai per visitare (clima, lingua, vaccinazioni, documenti, condizioni politiche, riferimenti di ambasciate e consolati, etc), partirai più preparato e più consapevole. Ti consigliamo di visitare i nostri siti (www.astoi.it; www.assotravel.it; www.movimentoconsumatori.it; www.federconsumatori.it www.sosvacanze.it) e quello del Ministero degli Esteri (www.viaggiaresicuri.it). Prima di partire, non dimenticare di registrarti sul sito www.dovesiamonelmondo.it;
3) Scegli tour operator, agenzie di viaggio, compagnie aeree ed hotel di sicuro affidamento, che dimostrino professionalità, competenza ed esperienza. Ricorda che tour operator e agenzie di viaggio devono avere, oltre alla normale Partita Iva, anche la necessaria autorizzazione; verificalo sul catalogo, sul sito o presso l'agenzia. Inoltre, sono anche dotati una Polizza di Responsabilità Civile Professionale di cui puoi trovare gli estremi sulle stesse fonti. La polizza serve a coprire quei casi di errore professionale ed a risarcire i clienti;
4) Ricorda che l acquisto di servizi singoli (es. solo trasporto o soggiorno alberghiero) comporta, a carico dei diversi operatori turistici, responsabilità giuridiche minori rispetto a quelle legate all acquisto di un pacchetto ricomprendente due o più di servizi;
5) Leggi attentamente tutte le informazioni contenute nelle condizioni di contratto, cartacee o presenti sui siti web. Informati in modo particolare su eventuali precauzioni sanitarie e norme igieniche in uso nella destinazione prescelta; sulla necessità di stipulare polizze assicurative (di tipo sanitario, per la perdita del bagaglio o per le ipotesi di annullamento del viaggio) e, in generale, su tutte le condizioni di vendita proposte (condizioni di pagamento, servizi inclusi o esc