Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Panorama - L'irresistibile richiamo dell'Oceano Indiano

Panorama - L'irresistibile richiamo dell'Oceano Indiano

22 Febbraio 2018
Maldive, Mauritius, Madagascar, Seychelles e Zanzibar. Cinque isole da sogno per fuggire dal freddo e godersi l'estate in anteprima.

Italiani, stessa spiaggia, stesso mare? Neanche per idea. La voglia di paradisi esotici resta immutata ma, ultimamente, si sta verificando un cambio di rotta, complici la paura del terrorismo nel Mar Rosso e le immagini di devastanti uragani ai Caraibi. A spuntarla, in termini di crescita esponenziale degli afflussi turistici dal nostro Paese, è l'Oceano Indiano: «I dati del 2017 mostrano una crescita di circa il 15 per cento, trend che si conferma, a oggi, anche per i primi mesi del 2018», spiega a Panorama Nardo Filippetti, il Presidente di Astoi, la Confindustria viaggi.

Nella top five delle isole che ci attirano sempre più spicca Mauritius, che l'anno scorso ha visto oltre 35mila italiani arrivare (soprattutto in primavera) per godersi coste da favola, piantagioni di tè e foreste tropicali. Percentuali di crescita a due cifre anche per Zanzibar, l'affascinante «isola delle spezie» che aveva conquistato pure Emest Hemingway. Seguono a ruota Seychelles, Madagascar e naturalmente Maldive: queste ultime, dopo un periodo di flessione, stanno tornando di gran moda. E lo dimostrano i numeri: + 26 per cento nel 2017.

Merito, tra le altre cose, di collegamenti aerei diretti come il nuovo volo Alitalia tra Roma e la capitale maldiviana Male che, in circa nove ore, permette di catapultarsi a mollo tra i coralli. Perché i Tropici ci piacciono, e quando sono vicini ancora di più. - di Cristiana Gattoni 
NEL BLU DIPINTO DI BLU
Villa in stile maldiviano sulla spiaggia con piscina privata, oppure palafitta sospesa sulla laguna, per un'intera vacanza pieds dans l'eau? Questo è l'arduo dilemma al Four Seasons di Landaa Giraavaru, scintillante resort sull'esclusivo atollo di Baa, riserva mondiale della biosfera. Gli ingredienti classici dell'idillio tropicale ci sono tutti, dalle crociere al tramonto sorseggiando champagne fino al picnic per due su un'isola privata. Ma l'esperienza che ruba davvero il cuore è nuotare con le mante: a questo proposito, gli esperti prevedono grandi avvistamenti da giugno a novembre 2018. A marzo, ville (fino a tre adulti e un bambino) a partire da 1.750 euro a notte, con colazione (www.fourseasons.com).

MARE D'INVERNO NON SOLO SPIAGGIA
Più che un'isola, un piccolo mondo da esplorare: Mauritius è così, joie de vivre tropicale e avventure nell'entroterra. Abbandonando per qualche ora telo e ombrellone, si può giocare sul green del Paradis Golf Club, completamente affacciato sul mare (foto sotto), andare alla scoperta delle colline dai sette colori di Chamarel, fare una degustazione di tè con vista sulle piantagioni a Bois Cheri, o assaggiare la cucina locale in una delle tante table d'heites, i ristoranti casalinghi gestiti da donne mauriziane. Inaugurato a dicembre 2017, dopo una profonda ristrutturazione, il LUX* Grand Gaube (in basso) è un resort cinque stelle dallo stile eclettico retro-chic. Ogni camera ha un affaccio spettacolare sulla baia. Due le spiagge private di sabbia bianchissima. Sette notti: 2.700 euro a persona, volo incluso. (www.luxresorts.com). 

MARE TRASPARENTE E NATURA RIGOGLIOSA

Colori africani, mercati che profumano di spezie, una magnifica barriera corallina e sconfinate piantagioni giardino dove crescono alberi di mango, papaya, ananas e cannella: non c'è da stupirsi se quest'isola, o meglio questo piccolo gruppo di isole di fronte alle coste della Tanzania, sia diventata una delle destinazioni esotiche più amate dagli italiani. A completare il paesaggio da cartolina ci sono naturalmente spiagge di sabbia bianca e soffice, come quelle strepitose dell'isola di Unguja su cui si trovano i due villaggi firmati Veratour: il Veraclub Zanzibar Village a Kiwengwa (sulla costa est) e il Veraclub Sunset Beach a Nungwi (all'estremo nord, nelle foto), Minimo comun denominatore? Atmosfera 111~ sospesa tra mare trasparente e natura rigogliosa, privacy totale, ambiente chic ma rilassato e posizione strategica per andare alla scoperta dei dintorni, a partire dall'affascinante capitale Stone Town. Tra le gite proposte che potrebbero causare la sindrome da mal d'Africa, quella a Nakupenda, striscia di sabbia bianchissima a una quarantina di km dalla costa, dove si nuota con i delfini e Q(con un po' di fortuna) si avvistano balene. Per chi cerca quel pizzico di romanticismo in più, le casette in stile locale e i letti a baldacchino del Veraclub Sunset Beach sono perfette. A marzo, sette notti all inclusive da 1.500 euro a persona, inclusi voli diretti da Milano Malpensa, Verona, Napoli, Roma Fiumicino (www.veratour.it).

VILLA PRIVATA E MAGGIORDOMO
Ci sono vari motivi per cui una vacanza al Maia Luxury Resort & Spa si candida a essere una di quelle esperienze somma once in a lifetime che rimangono impresse per sempre: la colazione servita nel patio della propria villa, con la frutta più dolce e le viennoiseries che si sciolgono in bocca; il maggiordomo privato, a disposizione = per qualsiasi capriccio, come un bagno ai petali di fiori nella vasca esterna con vista sull'Oceano; o ancora una passeggiata nell'immenso giardino che profuma l'aria di fragranze tropicali o lungo la splendida Anse Louis. E per chi riesce ad avere la forza di uscire per qualche ora da questo paradiso, se ne apre un altro: quello di Mahé, l'isola più grande dell'arcipelago, con le sue spiagge candide e tutto il fascino della capitale Victoria (da non perdere il colorato Market). Con Gattinoni Travel Experience, sei notti all inclusive da 6.590 euro a persona, voli e trasferimenti inclusi (www.tsogosun.com).

NEL CONTINENTE BLU
Impossibile riassumere in poche righe l'essenza del Madagascar, isola-continente dove il paesaggio spazia dalle superbe foreste di baobab a imponenti canyon, dalle spiagge alle colline coltivate a riso. Per averne un piccolo assaggio c'è Nosy Be, isola al largo della costa nord occidentale: qui ci si può rilassare al SeaClub Amarina, piccolo resort affacciato sulla laguna di Ambohiday all'interno di un parco naturale lussureggiante e poi programmare escursioni in giornata o esplorare i fondali nei tanti punti di immersione dei dintorni. Da marzo, quote a partire da 1.558 euro a persona (volo + sette notti) in all inclusive (www.francorosso.it).

E SE IL CALDO VI STUFA, ESPLORATE I FIORDI
Se le spiagge lambite dall'Oceano Indiano fanno (di nuovo) tendenza, le affascinanti scogliere rocciose e le metropoli affacciate su Atlantico e Mare del Nord non hanno mai smesso di attirare i turisti italiani, soprattutto per le fughe di primavera inoltrata. Londra e Amsterdam sono sempre nella top ten dei nostri city break, ma quest'anno si profilano all'orizzonte nuovi luoghi come Amburgo, tra le mete da non perdere nel 2018 secondo Lonely Planet. Dalla città tedesca, ad esempio, a partire da marzo : salperà MSC Magnifica, per diversi itinerari di 7 o 10 giorni (da 609 euro a persona) che toccheranno la capitale e altre città costiere britanniche, e poi ancora Le Havre/Parigi, Bruges in Belgio, Stavanger e Bergen in Norvegia, con navigazione nello scenografico Lysefijord. Oppure, sempre da Amburg sono in programma da aprile crociere di 11 014 notti verso sud, alla scoperta di Porto, Lisbona, Siviglia e Malaga (da euro 879 a persona, www.msccrociere.it).

 

 

  • Panorama_22.2.2018_pagg. 94-97
    1.19 Mb