Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Oman: presenze italiane in forte crescita

Oman: presenze italiane in forte crescita

18 Febbraio 2016

Oman sugli scudi: il Sultanato è sempre più fra i protagonisti dello scenario turistico mondiale, entrando nella top ten delle destinazioni più sicure al mondo e registrando ottimi risultati in termini di arrivi internazionali e nazionali. A sostegno dell’industria turistica, la compagnia di sviluppo immobiliare Muriya sta investendo nella regione di Salalah.

Secondo gli ultimi dati, l’Oman ha registrato un +6,5% di arrivi dall’Italia da gennaio a dicembre 2015. Complessivamente, lo scorso anno ha ospitato oltre 2 milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Inoltre, dal 2010, l’Oman ha registrato un tasso medio di crescita annuale del  30% di arrivi dall’Italia. Attualmente, il mercato italiano rappresenta il quarto mercato in Europa e il sesto mercato internazionale dopo GCC, India, Francia, UK e Germania: questi dati posizionano l’Oman come una destinazione turistica in continua crescita.

Le buone notizie non finiscono qui: l’edizione 2015 del Travel and Tourism Competitiveness Report elaborato dal World Economic Forum (WEF) vede l’Oman nella top 10 nella categoria ‘Safety and security’. La classifica, che valuta 141 paesi, colloca l’Oman al nono posto. La dimostrazione del fatto che il Paese è fra i più sicuri al mondo è un indice positivo per l’industria del turismo in crescita nel Sultanato dell’Oman e una conferma per i turisti che continuano a scegliere il Paese come destinazione turistica d’eccellenza.

Il Ministero continua a investire nelle infrastrutture e nel Turismo come settore strategico di sviluppo economico alla luce del piano programmatico Vision Oman 2040. Tra le novità del 2016 c’è Muriya, la compagnia di sviluppo turistico leader in Oman, che ha completato con il supporto del Ministero la prima fase di sviluppo di 700 camere d’hotel a Salalah, tra cui l’inaugurazione del Fanar Hotel & Residences, che conta 4 stelle e 218 camere e si aggiunge ai due hotel già operativi: Salalah Rotana Hotel e Juweira Boutique Hotel.

Un importante contributo alla regione del Dhofar che, anche grazie anche al nuovo aeroporto di Salalah, ha registrato da giugno ad agosto 2015 un numero record di turisti: 500.000 arrivi internazionali, con un incremento del 21% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Il Sultanato dell’Oman inoltre attrae un pubblico sempre più ampio, anche grazie ai suoi numerosi eventi sportivi e culturali di rilievo internazionale, tra cui il Tour of Oman, Louis Vuitton America’s Cup, il Rally Oman e alla ricca programmazione della Royal Opera House, che vanta anche prestigiose collaborazioni artistiche con l’Italia. - Fonte: IlGiornaleDelTurismo.com