Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Montagna: per la prossima stagione arrivi a +3%

Montagna: per la prossima stagione arrivi a +3%

13 Novembre 2014

Gli indicatori segnano innanzitutto un fatturato pari a circa 9,9 miliardi di euro, con un incremento del 3,2% degli arrivi e del 3,8% delle presenze. La ricerca mette in evidenza come il fatturato del sistema ricettivo nella sua complessità (strutture alberghiere ed extra) valga 4,4 miliardi di euro, lo stesso fatturato (4,43 miliardi di euro) dei servizi collegati alla pratica delle discipline sportive sulla neve come skipass, maestri di sci, impianti di risalita.

La tendenza da parte dei consumatori per questa stagione sembra quella di voler soggiornare in montagna più per piacere che per sport. Quindi, più gente sulla neve ma per leisure, per pranzare in un rifugio o trascorrere qualche ora in relax al solarium sulla neve.

Skipass Panorama Turismo calcola che ulteriori 780mila italiani sarebbero disposti  per la prima volta  a trascorrere un soggiorno sulla montagna bianca gustandone i piaceri (enogastronomici, di shopping, di relazioni sociali, di visita ai rifugi, etc.) senza però mettere mai gli sci ai piedi.

Si stima che questi clienti, definiti Slons (snow lovers no skiers), possano portare nel corso dell inverno 2014/2015  facendo riferimento al mercato interno  nuovo fatturato per circa 268 milioni di euro alle località montane italiane. - Fonte: L'Agenzia di Viaggi sito web