Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
L'Egitto torna a sperare - Incentivi per i charter

L'Egitto torna a sperare - Incentivi per i charter

12 Ottobre 2016

Sharm e l'Egitto restano ancora al centro del dibattito. Pare infatti che tour operator e vettori italiani, sulla scia di altri paesi europei, siano pronti a riprendere le attività con maggiore fiducia.

Fiducia che traspare anche in casa Meridiana: "Siamo l'unico vettore che non ha mai smesso di volare su Sharm", sostiene Massimo Crippa, sales director del vettore, che tiene a puntualizzare l'importanza del mercato egiziano per la sua compagnia, anticipando che ci sono manovre in vista per quel che riguarda i collegamenti con il Paese africano, senza però rivelare altro.

Novità nei prossimi giorni

Probabile che nei prossimi giorni a TTG Incontri si assista a qualche nuova operazione sulla meta. E' infatti previsto un incontro tra il ministro del Turismo egiziano Mohamed Yahia Rashed e alcune aziende italiane. L'Egitto pensa di poter sostenere una ripresa robusta del traffico, ma sul fronte di casa nostra vi sono ancora alcune perplessità da parte della distribuzione che non sembra nutrire lo stesso entusiasmo.

In casa di alcuni dei principali operatori italiani si spera invece di spuntare un buon accordo con le autorità egiziane per riprendere il discorso interrotto ormai molte volte. In sostanza potrebbero essere riproposti gli incentivi charter che allettano alcuni tour operator.

Le dichiarazioni di Crippa fanno eco a quanto detto solo pochi giorni fa dal direttore commerciale Andrea Andorno, che aveva dichiarato: "Non abbiamo mai abbandonato la destinazione, nonostante le difficoltà, e, dopo il primo volo dello scorso 9 ottobre, il prossimo 16 ottobre effettuiamo servizi con i charter su Sharm per Ernesto Preatoni".

Dopo il passaggio di mano dell'aerolinea a Qatar Airways, i prossimi mesi potrebbero essere cruciali per l'arrivo di novità sul fronte commerciale. - Fonte:TTGitalia.com