Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
L’estate della Spagna: «Va tutto a gonfie vele»

L’estate della Spagna: «Va tutto a gonfie vele»

29 Giugno 2016

Un’estate da incorniciare pronta a bissare i successi dello scorso anno. Ne è convinta Maria Teresa de la Torre Campo, direttrice dell’ente del turismo spagnolo in Italia.

«Il nostro turismo va a gonfie vele, la crescita è considerevole e costante – afferma -. Lo scorso anno abbiamo accolto 68 milioni di turisti, 4 milioni di questi solo dall’Italia mentre i numeri in nostro possesso per quest’anno arrivano solo fino ad aprile ma sono comunque soddisfacenti, così come le nostre previsioni per i mesi successivi».

La macchina turistica spagnola è un meccanismo ben oleato che non si siede mai sugli allori, come spiega la stessa direttrice. «Il nostro successo non è casuale o semplicemente legato alla bellezza dei nostri territori e delle nostre spiagge – ribadisce Torre Campo -. Abbiamo strategie integrate, siamo presenti attivamente in 80 mercati e, in questi ultimi anni, abbiamo lavorato tantissimo a livello di infrastrutture. A questo va aggiunto il know how dei nostri albergatori, con grandi gruppi che figurano ai primi posti a livello mondiale».

Da ultimo, una parentesi sulla diversificazione dei prodotti turistici. «Il mare è sempre al primo posto come motivazione di una vacanza in Spagna – ammette la direttrice -, ma abbiamo un portafoglio di prodotti che può valere da solo un viaggio in Spagna; penso alla gastronomia, alle vacanze natura e anche allo sport». - Fonte: TravelQuotidiano.com