Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
L'Agenzia di Viaggi sito web - Stato d'emergenza alle Maldive, la Farnesina modifica l'allerta

L'Agenzia di Viaggi sito web - Stato d'emergenza alle Maldive, la Farnesina modifica l'allerta

06 Novembre 2015

 

Maldive in alto mare per lo stato d'emergenza di 30 giorni decretato dal presidente Abdulla Yameen motivandolo con il fatto che che le forze di sicurezza hanno sequestrato «una grande quantità di armi e munizioni» in due aree dell’arcipelago. 

A poche ore dall'annuncio sul sito 'Viaggiare Sicuri' della Farnesina è apparsa una prima ma ambigua comunicazione, corretta solo in queste ore: nella prima nota ufficiale non era specificato che l'aeroporto internazionale di Hulhule, che è quello utilizzato per voli di linea e charter verso le varie isole delle Maldive, non è nella capitale, bensì situato in altra isola e quindi al di fuori dello stato di emergenza. La doverosa precisazione è giunta dopo che fin dal primo mattino il centralino della Farnesina era stato congestionato da chiamate di turisti ed agenti di viaggi che volevano capire se l'emergenza riguardava tutto il paese. 

«Il 4 novembre scorso – si legge nella nota – il presidente delle Maldive ha dichiarato lo stato di emergenza in tutto il Paese per 30 giorni, che può comportare limitazioni alle libertà di movimento e di riunione. Il governo maldiviano ha affermato che tale provvedimento non dovrebbe comportare restrizioni ai movimenti turistici e che i resorts turistici non dovrebbero subire significative conseguenze. La situazione è in ogni caso fluida, anche se con particolare riferimento alla capitale Malè. Si suggerisce pertanto di posticipare temporaneamente viaggi nella capitale e in altre isole al di fuori di quelle che ospitano detti resorts. L'aeroporto internazionale si trova sull'isola di Hulhule, contigua a Malè, che al momento non risulta interessata dalle criticità degli ultimi mesi. Si raccomanda infine di seguire le indicazioni delle autorità locali, di seguire l'evoluzione della situazione presso gli organi di informazioni e il sito viaggiare sicuri, e in ogni caso di evitare manifestazioni ed assembramenti».

Con questa sottolineatura la Farnesina chiarisce dunque che sia l'aeroporto Hulhule che tutti i resort situati nei vari atolli non sono toccati dalla misura del Governo maldiviano che infatti ha già evidenziato in una nota ufficiale che “gli atolli ed i resort non sono interessati da questa allerta". Ma in questo concitato clima, anche l'Astoi esprime qualche preoccupazione, soprattutto in merito alla durata dello stato d'emergenza, auspicando che le autorità accolgano il suggerimento già pervenuto dal Governo americano che chiede una minore durata del provvedimento. 

Le preoccupazioni dei vertici Astoi è che il prolungamento di questa misura potrebbe 'impattare' sulle prenotazioni di Natale, compromettendo così le vendite di una destinazione supergettonata nelle festività di fine anno.  In altre parole l'associazione dei tour operator chiede chiarezza e se non dovessero esserci più i presupposti per mantenere questo stato di emergenza, si augura che venga prontamente comunicato il ritorno alla normalità. di Andrea Lovelock